Meloni: “Con Fitto abbiamo scelto la competenza. Dalla Puglia partirà il riscatto del Sud” (video)

mercoledì 24 giugno 13:44 - di Sveva Ferri
meloni

“Alla Puglia non manca niente, le manca però una classe dirigente che sia all’altezza delle sue speranze e delle sue possibilità. Noi vorremmo essere quella classe dirigente”. Giorgia Meloni, da Bari, ha lanciato la candidatura di Raffaele Fitto alla presidenza della Regione. E lo ha fatto ricordando che Fitto ha “una storia d’amore per la sua terra e di concretezza nelle soluzioni per questa regione”. “Siamo ottimisti e fiduciosi sui risultati”, ha sottolineato la leader di FdI, aggiungendo che “Fitto è una persona competente, che ha già dimostrato di saper dare tanto”.

Meloni: “Con Fitto abbiamo scelto la competenza”

Meloni ha quindi ricordato che le ultime politiche incisive per il territorio che si ricordino, a partire dal tema delle infrastrutture, riguardano l’amministrazione di centrodestra. “Ci hanno detto che uno vale uno, ma non è così. Lo abbiamo visto e lo stiamo pagando – ha sottolineato Meloni – anche a livello del governo della nazione”. La sfida di FdI nell’indicare la candidatura di Fitto è stata, dunque, quella della competenza. Con un valore aggiunto. Fitto, che per questa scommessa rinuncia a un incarico di primo piano come quello di co-presidente di una delle principali famiglie europee, rappresenta proprio per questo un’opportunità in più: “Con Fitto – ha chiarito la leader di FdI – portiamo la Puglia in Europa“.

La Puglia capofila del riscatto del Mezzogiorno

Quella per la Puglia, ha poi spiegato Meloni, è una sfida che ha valore locale, ma che ha anche un valore nazionale. “Sono molto fiera – ha affermato Meloni – che Fratelli d’Italia sia portabandiera di questa sfida per la presidenza della Regione Puglia. Abbiamo scelto di investire sulla Puglia, di investire sul Mezzogiorno – ha chiarito la leader di FdI – non perché siamo meridionalisti, ma perché siamo un partito nazionale. E l’Italia senza uno sviluppo adeguato del Mezzogiorno, senza la capacità del Mezzogiorno di competere ad armi pari con le altre regioni, non si può salvare”. “E la Puglia – ha precisato – ha le caratteristiche per essere capofila di questa riscossa“.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Andrea Marconcini 24 giugno 2020

    Ovviamente Fitto dispone di un enorme serbatoio di voti e certamente ce la farà anche grazie all’incompetenza della sinistra che si merita di tornare all’opposizione ,però caro Presidente è possibile che in tutta questa megaregione italiana dalle mille risorse e popolata da giovani in gamba con tanta voglia di cambiare e rinascere non si sia trovato un candidato si competente ma nuovo e soprattutto incontaminato?Fitto nonostante si possa ancora definire ‘giovane’ rappresenta quella classe politica che ha distrutto i sogni di rinascita della sua Puglia e ha così permesso alla sinistra di governare per anni in una regione storicamente di Destra.Si sa il suo bacino elettorale lo porterà alla vittoria che però sarebbe arrivata comunque anche se al suo posto si fosse presentato un volto nuovo ma pulito e capace per davvero.Il Centrodestra della mia Toscana per esempio ha scelto una giovane donna che da poco governa e bene un popoloso comune pisano e si scontrerà con il classico parruccone di sinistra calato dall’alto;non so se la nostra’ bimba’ la spunterà ma qualsiasi cosa succeda Lei rappresenta e continuerà a rappresentare le giovani leve,i volti trasparenti di una nuova politica che prima o poi dovrà per forza subentrare a quella vecchia e torbida che purtroppo il Signor Fitto incarna in tutto e per tutto.

    • Francesco Storace 30 giugno 2020

      Se sei toscano parli di Fitto per sentito dire. A me la retorica nuovista ha stancato assai

    Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica