“Fascista di m…”. Pacco con pupazzo a testa in giù inviato ad Alessandra Mussolini

venerdì 12 giugno 15:10 - di Marta Lima

Insulti, minacce, da un pacco spedito dalla catena di negozi di casalinghi e utenseleria Leroy Merlin di Roma. Li ha ricevuti Alessandra Mussolini, che ha immediatamente sporto denuncia. Secondo quanto racconta oggi Repubblica, l’esponente di destra ha ricevuto uno scatolone dalla Leory Merlin di Roma con all’interno un foglio con la scritta “Fascista di m…”  e il disegno di un pupazzo a testa in giù.

La visita di Alessandra Mussolini a Leroy Merlin

Una “spedizione” non casuale, visto che come ha raccontato il legale della Mussolini, Federico Vecchio, nello scorso primo giugno la sua assistita era andata a comprare dei mobili del giardino nel punto vendita di Leroy Merlin del quartiere Porta di Roma, nella Capitale. Dopo l’acquisto, ha chiesto che gli arredi le venissero consegnati a domicilio, presso la sua abitazione. E il 5 giugno, fa sapere il legale, la società incaricata da Leroy Merlin di fare le consegne, la Lacchi spa, ha consegnato il pacco. Che conteneva però il disegno con la frase offensiva.

La promessa di fare chiarezza

“La mia assistita ha trovato un foglio con la scritta ‘Fascista di m…’ e un disegno con un pupazzo a testa in giù, un chiaro richiamo ai fatti di piazzale Loreto”, ha detto il legale a Repubblica, che definisce l’episodio “gravissimo, una minaccia preoccupante”. Leroy Merlin si dichiara dispiaciuta e ha avviato un’indagine interna per chiarire l’episodio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica