Mussolini: antifascisti in piazza? I partigiani se ne fregano del prossimo, come hanno sempre fatto

sabato 25 Aprile 18:28 - di Redazione

Non si sono fatte attendere le reazioni ai video che hanno immortalato a assembramenti e minicortei a Roma in occasione del 25 aprile. Iniziative indisturbate in tempi di quarantena. Tra i commenti più duri quello di Alessandra Mussolini (Forza Italia): “I manifestanti per il 25 aprile al Pigneto? Se violano la legge devono essere denunciati, mi pare che prevale l’egoismo dei partigiani che se ne fregano del prossimo, come sempre hanno fatto”.

“Mi aspetto una sanzione – continua Mussolini –  immagini cosa sarebbe successo a parti invertite. Dobbiamo dare l’esempio, visti i sacrifici che fanno gli italiani. Un ennesimo atto di irresponsabilità partigiano”.

Di adunata illegale parla il senatore azzurro Maurizio Gasparri.”Gli italiani sono costretti a rimanere a casa con grande sacrificio, molti bambini non possono giocare all’aria aperta. Tanti non possono dare l’ultimo saluto a familiari ed amici defunti e, se per qualche ragione qualcuno esce senza una giusta ragione, viene multato severamente. Ma oggi a Roma, nel quartiere Pigneto, c’è stata una vera e propria adunata illegale con intere famiglie e qualche striscione di commemorazione del 25 aprile. Un fatto gravissimo. Che deve essere immediatamente punito con l’arresto dei responsabili dei centri sociali promotori di questa vergognosa e sovversiva iniziativa”.

“Ci aspettiamo da parte di tutte le istituzioni – conclude –  a partire dall’evanescente sindaco di Roma, una dura presa di posizione e non ci fermeremo finché non vedremo identificati e puniti i responsabili di questo episodio”.

Barbara Saltamartini (Lega) sottolinea i rischi per la salute ignorati: “Italiani chiusi in casa nel rispetto delle regole. Molti di loro non hanno neanche potuto dare un ultimo saluto ai propri cari defunti ma loro tutti insieme in corteo per le vie di Roma. Dov’è la sicurezza?”.

“C’è chi preferisce mettere a rischio la propria salute e soprattutto quella degli altri per dimostrare chissà che cosa e chi invece – conclude – nonostante il sole e la bella giornata ha rispettato le norme. Evidentemente le regole, come sempre, non sono uguali per tutti”. “Mi domando se queste persone che oggi hanno sfilato fregandosene di ogni decreto e misura restrittiva, da domani non debbano essere messe in quarantena obbligatoria e soprattutto come mai sia stato possibile tutto ciò nel totale ed assordante silenzio del Ministero dell’Interno”.

il senatore della Lega, Gian Marco Centinaio, commentando il video del Pigneto, ha commentato: “Immagini da Roma …. una sola parola: vergognatevi! e si vergogni ancora di più chi ha permesso a questa gente di manifestare in un momento in cui tutti stiamo in casa e si evitano contatti. ‘Bella ciao ciao ciao….’ spero che in futuro non dobbiate cantare ‘salute ciao ciao ciao…”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica