Conte costretto a confessare le sue responsabilità: «Ho deciso io di non istituire la zona rossa»

sabato 13 giugno 13:11 - di Natalia Delfino
zona rossa

Non si è potuto nascondere Giuseppe Conte di fronte al procuratore aggiunto di Bergamo Maria Cristina Rota. Così, nel corso delle quasi quattro ore di colloquio avute ieri a Palazzo Chigi sulla mancata zona rossa ad Alzano e Nembro, ha ammesso le proprie le responsabilità. “Ho deciso io”, ha spiegato il premier, facendosi comunque scudo dietro al “principio di massima precauzione”.

Conte si assume la responsabilità sulla zona rossa

“L’ultima parola sulla scelta di non istituire una zona rossa Alzano e Nembro è stata mia e di nessun altro. Me ne assumo ogni responsabilità, ma penso anche che sia stata la decisione più giusta in quel momento”, ha detto il premier alla pm di Bergamo, secondo quanto riportato da Repubblica. Conte, comunque, anche in questa sede non si sarebbe risparmiato un certo veleno contro la Regione Lombardia, che “avrebbe potuto agire diversamente”.

Quelle due settimane tra la scoperta del focolaio e la reazione

Il presidente del Consiglio, sentito come persona informata sui fatti, ha sostenuto di aver agito in “scienza e coscienza”. E ha motivato la scelta di non seguire le indicazioni che gli venivano dall’Iss e dal Comitato tecnico scientifico con due spiegazioni. Da un lato“isolare Alzano e Nembro dai paesi circostanti sarebbe stato particolarmente difficile, quasi impossibile”, perché “in quell’area tra paese e paese non c’è soluzione di continuità”; dall’altro con il fatto che il focolaio era troppo avanzato. Una spiegazione che, però, lascia perplessi. La ricostruzione dettagliata delle date di questa vicenda, infatti, dimostra che tra la scoperta del focolaio e la decisione di non stabilire la zona rossa ad Alzano e Nembro per farle rientrare nella più vasta area arancione dell’intera Lombardia è passata la bellezza di due settimane. Con tutto ciò che comporta in termini epidemici.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • 14 giugno 2020

    Alla luce di quanto dichiarato, spero venga processato!

  • claudio dal canto.com 14 giugno 2020

    Mi domando quanto tempo e soldi si sono sprecati per arrivare a questa conclusione ,giornali tv esperti hanno parlato del nulla.Bastava che l’uomo forte dicesse ho deciso io ,punto

  • Stefano 13 giugno 2020

    Qualcuno gli avrà consigliato di prendersi le responsabilità del caso altrimenti….

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica