Procaccini (FdI): «Azzolina nel pallone. Ecco come sarà la nuova scuola…» (video)

domenica 3 maggio 17:59 - di Mia Fenice
Azzolina

«Il ministro dell’Istruzione Azzolina ha spiegato agli italiani il suo schema sulla ripartenza a settembre delle scuole. Ma siccome è domenica, e siamo già tutti abbastanza angosciati, vi faccio fare una risata…». Inizia così il post corredato da video che Nicola Procaccini, europarlamentare di Fratelli d’Italia, ha pubblicato sulla sua pagina Facebook. «Della serie una disgrazia tira l’altra. Proprio come le ciliegie. In questo momento di sofferenza per tutti ci mancava solo la ministra Azzolina con la sua idea della didattica mista, a giorni alterni a partire da settembre. Con buona pace di tutti gli italiani e italiane, in particolare che saranno costrette a lasciare il loro lavoro per potere stare a casa con i propri figli. Per non parlare poi di un insegnamento così caotico e approssimativo. Un disastro che approfondiremo meglio nei prossimi giorni. Ma visto che oggi è domenica, facciamoci una risata sopra… ».

Procaccini e il filmato su come sarà la nuova scuola

Procaccini mostra un filmato dal titolo “Ecco come sarà la nuova scuola”. Protagonisti oltre alla ministra Azzolina, sono alcuni attori presi in prestito con battute ritagliate da film. Il risultato è esilarante. Ecco cosa dice la Azzolina: «Che metà studenti vadano per metà settimana in classe de visu e l’altra metà collegati da casa a seguire quello che gli altri, l’altra metà della classe, fa in classe in presenza. Cosicché la socialità resta, il programma va avanti per tutti quanti…». E la risposta ironica è una metafora calcistica.

Valanga di commenti

Valanga di reazioni al video. Scrive un utente: «Adesso ho capito perché è così ignorante! Ha seguito le lezioni a metà! La nostra scuola è sempre stata il fiore all’occhiello e questi qua sono riusciti a renderla un circo! Se questa non sa nemmeno cos’è la cultura immaginiamo cosa sarà dei nostri figli». E un altro osserva: «Oltre alle cose stolte che la ministra va blaterando quello che più sconforta è che ancora mancano oltre quattro mesi all’inizio del nuovo anno scolastico e non si spera in una estinzione del virus (perché questi vogliono rimanere sulle poltrone ad oltranza) ma si fanno progetto tragici, se le cose continueranno in questo modo avremo un numero immane di impreparati». E un altro ancora: «Questo accade perché si mettono persone incompetenti in ruoli importanti come il ministro della pubblica istruzione. Che adesso diventerà il ministero della pubblica “Distruzione “».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • aldo 4 maggio 2020

    Questa è proprio tonta come tutti i 5 stalle: toninelli, bonafede,di battista di maio etc etc……nessuna scintilla di intelligenza li ha mai sfiorati……………decerebrati!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica