Dagospia svela: l’ex “congiunto” di Myrta Merlino è il commissario Domenico Arcuri

sabato 16 maggio 15:22 - di Redazione

A margine dell’emergenza coronavirus e a ridosso della Fase 2 entrano nel gossip anche gli esperti del governo e i virologi ospiti fissi dei salotti serali in tv. Scavando nello storico anagrafico e nell’albero genealogico dei vari protagonisti televisivi scopriamo relazioni impensabili. Ci pensa il sito Dagospia , infallibile nelle sue scoperte a svelarci qualche relazione sentimentale o familiare che si cela dietro i volti che vediamo ogni sera. A proposito di “congiunti” di cui si è tanto discettato e scherzato per sferzare il governo, l’ultima notizia riguarda proprio  il commissario nominato da Giuseppe Conte.  Domenico Arcuri è infattil’ex compagno di Myrta Merlino, la conduttrice de L’Aria che tira su La7. Una relazione importante dalla quale è nata la figliola, Caterina.

Non a caso la conduttrice è particolarmente impegnata in trasmissione a stabilire un contatto diretto con i telespettatori in merito alla Fase 2, di stretta competenza del commissario Arcuri. Molto attenta è alle lettere dei telespettatori,  cui chiede segnalazioni di inosservanza delle regole poste dal governo e dal suo supercommissario. “Stretto legame con la Fase 2” titola scherzosamente Libero.

Un’altra “scoperta” di Dago riguarda Ilaria Capua, un altro volto che nei passaggi televisivi si trova particolarmente a suo agio. Spiegato il perché di tanta disinvoltura. Fino a pochi mesi fa, scrive il sito di Roberto D’Agostino, la star in famiglia era la conduttrice Roberta Capua, le due sono infatti cugine. Roberta era quella famosa. Una belle e brava conduttrice napoletana, lanciata da Luciano Rispoli a “Tappeto volante”. Poi allontanatasi dagli studi televisivi per dedicarsi alla famiglia. Il “testimone” di famiglia, per così dire, lo ha preso la virologa Ilaria, che quanto a presenze in video surclassa anche Roberto Burioni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • aldo 16 maggio 2020

    E’ una ” buffona ” di palazzo. Si vede da lontano. Questa società mi fa schifo! Chi ha le cosce più lunghe va avanti. Povera Italia…….

  • biagio 16 maggio 2020

    Egr. Direttore le cose inspiegabili nel nostro paese sono moltissime.
    Per Arcuri, più che la Merlino deve essere protetto dal mago Merlino, considerato che è notoriamente incapace a gestire Invitalia, ma riesce comunque ad essere tollerato da tutte le compagini politiche. Da commissario ha fallito nuovamente (la vicenda delle mascherine è vergognosa), ma nessuno chiede la sua sostituzione.
    Per la Ilaria Capua vi consiglio di leggere la vicenda processuale, è qualcosa di aberrante per come funziona la magistratura in Italia .
    In estrema sintesi la Capua é stata prosciolta perché “il fatto non sussiste”
    Ma il procedimento per diffamazione a carico dell’autore dell’articolo L’Espresso è stato archiviato perché:
    “Non ci fu persecuzione a carico della Capua, ma il settimanale ha svolto una «fedele ricostruzione dei fatti», nel «concreto interesse della collettività a conoscere una questione ad alto impatto sociale». Un corretto lavoro giornalistico”!
    Come é possibile assolvere sia l’autore che la Capua, il C.S.M. sarebbe dovuto intervenire per stabilire quale giudice avesse dato una assoluzione di troppo.
    In Italia troppo spesso, le cose finiscono a tarallucci e vino …..

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica