Alla faccia del divieto d’assembramento, piazze e parchi presi d’assalto. A Ostia folla sul lungomare e in pineta (Video)

sabato 9 maggio 19:20 - di Redazione
controlli tra Roma e Ostia frame da video Youtube

La bella stagione non aiuta a rispettare le regole dell’emergenza Covid. L’indisciplina di molti, dai Navigli di Milano al lungomare di Ostia, neppure. E così, la rete pullula di video riprese che immortalano folle oceaniche in cerca d’aria e di sole. Un po’ troppo… Di pari passo, s’intensificano i controlli e i presidi delle forze dell’ordine, tutti impegnati nell’arduo compito di contenere la folla in libera uscita…

Roma, i controlli s’intensificano, ma…

Tra gli altri, un servizio del Messaggero mostra in particolare le immagini riprese dall’alto di un elicottero del Reparto Volo della Polizia di Stato che, da Ostia a Piazza Navona, sorvola la capitale dall’alto. E mostra chiaramente la situazione in quello che è il primo weekend della Fase 2 a Roma. Parchi affollati (nelle immagini postate dal sito del quotidiano capitolino Villa Borghese e la terrazza del Pincio appaiono letteralmente invase da frotte di romani). Ma non manca neppure chi al verde cittadino preferisce un giro per le piazze storiche della città eterna, con famigliole e coppie a passeggio tranquillamente e in nutrita compagnia di chi, come loro, ha scelto di fare altrettanto per esorcizzare l’incubo della pandemia, infischiandosene di quarantene e lockdown pur di godersi una giornata di sole all’aperto.

Piazze, parchi e Ostia presi d’assalto

Come pure, alla faccia del divieto di assembramento e dell’obbligo di distanziamento sociale, il litorale romano torna a gremirsi di gente. Solo che la folla a Ostia, nelle ultime ore, si è spostata dalle spiagge non ancora prese di mira, al lungomare e alla pineta presi letteralmente d’assalto. Skateboard, biciclette, pattini e monopattini: le immagini riprendono i romani scatenati in tenuta estiva e scarpe da ginnastica alle prese con qualunque cosa esorcizzi la reclusione preventiva degli ultimi due mesi. I controlli si rafforzano: ma questa incontenibile voglia di “aperto” rischia di diventare pericolosamente incontrollabile…

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Marina Ioly 11 maggio 2020

    e basta con questi stupidi articoli con droni ed elicotteri sembra di stare in una repubblica sudamericana col dittatore che controlla tutti. altro che grande fratello!!!! l epidemia si sta esaurendo ma la l isteria collettiva scatenata dai nostri inetti governanti non credo si esaurisca. La mia paura non è il virus che fortunatamente non è così letale come vogliono far credere- mica è l’ebola che uccide il 50% dei malati- ma le stupide e pericolose strategie di chi ci governa che ci faranno ammalare nel fisico e seminano paranoia a iosa. non c’è possibilità di vita senza libertà e movimento!!!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica