Roma, nel palazzo occupato alla Romanina due casi positivi. Arriva l’esercito e lo circonda

mercoledì 8 aprile 13:32 - di Redazione

A Roma esplode il caso dei palazzi occupati. Al Selem Palace alla Romanina due occupanti sono risultati positivi al Covid 19. I due sono ricoverati uno allo Spallanzani e uno al Policlinico Tor Vergata. Altri due occupanti, sottoposti a tampone, sono risultati negativi.

Il Palazzo è occupato dal 2006

Ma la situazione desta non poca preoccupazione, anche per le precarie condizioni igieniche in cui vivono gli occupanti. L’edificio ex Enasarco occupato dal 2006 vivono soprattutto richiedenti asilo africani. In tutto 600 persone, con 40 minorenni. Lo stabile potrebbe dunque trasformarsi in un focolaio di infezione da coronavirus. Di qui la decisione di far intervenire l’esercito che ha circondato il palazzo. Gli occupanti non possono uscire finché non saranno terminati gli accertamenti. Intanto sono stati dotati di mascherine di protezione. All’esterno dell’edificio è stata installata una tenda per il pre-triage.

Il Comune si è impegnato a ripulire dai rifiuti sia l’interno che l’esterno dell’edificio. L’immobile è nella lista dei 90 edifici da sgomberare. Si tratta di ex uffici che un tempo ospitavano la sede della Facoltà di Lettere e Filosofia di Tor Vergata. Saranno le autorità sanitarie (Asl 2) a stabilire fino quando durerà la zona rossa per l’edificio occupato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica