Italia ferma, l’Europa riapre, la Germania annuncia: “Pandemia sotto controllo”

17 Apr 2020 12:38 - di Redazione

Mentre in Europa diversi Paesi, tra cui l’Austria, al confine con l’Italia, riaprono negozi e attività produttive, l’Italia resta nella palude del dibattito politico e scientifico. La Germania, poi, che aveva dovuto fare i conti con il coronavirus molto dopo di noi, a quanto pare sarebbe già fuori dalla pandemia.

In Germania il coronavirus è sotto controllo

La pandemia di coronavirus in Germania è ora “sotto controllo e gestibile”. Lo ha assicurato il ministro della Salute tedesco, Jens Spahn, nel corso di una conferenza stampa, che aggiunge alcuni dettagli. “Ora possiamo dire che siamo riusciti a passare da una crescita esponenziale a una crescita lineare. Il tasso di infezione è diminuito in modo significativo”, ha affermato Spahn. Che poi ha prcecisato come, fino ad oggi, la Germania abbia eseguito tamponi a circa 1,7 milioni di persone. Oltre quattro volte in più di quelli fatti in Italia.

Il modello Italia? Non esiste

Perfino la Spagna, che ha il nostro stesso numero di contagiati e di morti, e l’Austria, hanno concesso un parziale ritorno al lavoro dopo le vacanze di Pasqua. La Commissione europea ha ripetutamente invitato ad adottare un approccio comune nella Ue nella lotta alla malattia, ma i 27 membri del blocco hanno avanzato misure diverse in quanto a tempistica e portata. Migliaia di negozi in tutta l’Austria hanno riaperto i battenti ierii, ma il governo ha dichiarato che il Paese “non è ancora fuori pericolo”.

In Inghilterra, dove l’allerta era stata lentissima, invece, le misure di lockdown verranno esaminate questa settimana. Forse saranno prolungate almeno fino al 7 maggio.

Il presidente francese Emmanuel Macron ha esteso ieri un lockdown effettivo fino all’11 maggio, ma a differenza che in Italia, le scuole dovrebbero riaprire tutte per portare a termine l’anno scolastico. Scuole riaperte anche in Germania, Danimarca, Norvegia e Spagna. Da noi, invece, la ministra Azzolina lascia intendere che l’anno scolastico sarà chiuso senza tornare in aula. E tutti promossi, of course.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA