La “bufala del giorno”: il Pd all’attacco delle fake news. Ma dimentica il brindisi di Zingaretti ai Navigli

giovedì 26 marzo 16:12 - di Eugenio Battisti

In mezzo ai tanti post della pagina Facebook del Pd spunta una campagna all’arma bianca contro le bufale giornalistiche. Nascosta tra gli inviti a non mollare. A restare a casa. Interrotta dall’intervento integrale di Graziano Delrio a Montecitorio.

Le bufale del Pd e i brindisi a Milano

“Di fronte al moltiplicarsi incontrollato di bufale e fake news legate all’emergenza coronavirus – si legge – abbiamo deciso di scendere in prima linea. E di denunciare, ogni giorno, la ‘bufala del giorno'”. Lo facciamo – dicono dal partito di Zingaretti (ancora in quarantena?) –  perché pensiamo che diffondere notizie incontrollate in queste ore drammatiche sia un fatto di una gravità inaudita.

“E lo facciamo perché dietro a tutto questo si nascondono personaggi pericolosi, mitomani, ma anche gruppi che dal caos hanno tutto da guadagnare. E noi questo non possiamo permetterlo”. Da oggi un team di esperti, insomma, comincerà a setacciare le bufale. Bene. Può essere utile. Ma che dire del brindisi sorridente ai Navigli del leader maximo? L’abbraccio di Zingaretti al popolo milanese in piena emergenza contagio? Quello non fu peggio di una fake? Istigazione a fregarsene dell’allarme e abbracciarsi alla faccia di quei fascio-leghisti che invitavano alla cautela e alla quarantena per chi proveniva dalla Cina. 

Abbiamo deciso di cominciare da una bufala che per noi è particolarmente grave. Perché va a toccare le nostre corde più esposte. E gioca con la speranza, che è quanto ci resta di più prezioso. Nei giorni scorsi è circolata in varie lingue, per arrivare anche in Italia. Spaccia questa immagine di test diagnostici della Sugentech per un vaccino capace di “togliere l’infezione in tre ore”. Pronto per essere lanciato da Trump domenica prossima. È una bufala! Sperimentazioni per un vaccino sono in corso, ma ci vorrà ancora del tempo. E i vaccini non tolgono le infezioni, ma le prevengono”.

Iin mezzo al dramma del contagio, agli italiani che piangono i familiari morti, il Pd non resiste alla tentazione di andare all’attacco di Trump. Per non perdere l’allenamento. “Da oggi lo diciamo noi: facciamo girare! E segnaliamo ogni notizia che ci sembra sospetta o palesemente inventata. E soprattutto, condividiamo con responsabilità”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza