Coronavirus, Confintesa: «Uniti ce la faremo. Anche noi per responsabilità lavoriamo da casa…»

lunedì 9 Marzo 13:29 - di Redazione
confintesa

Appello di Confintesa all’unità per combattere insieme il coronavirus. «In Confintesa non ci sono persone che hanno contrato il Covid-19 ma riteniamo giusto per rispetto delle persone che incontriamo, dei nostri associati, delle nostre famiglie e di noi stessi, senza interrompere il lavoro quotidiano, continuare a prestare la nostra opera dalle nostre case». Lo dichiara Francesco Prudenzano, segretario generale dell’organizzazione Confintesa.

Confintesa: «Rispettare le misure precauzionali»

«Questo non è il momento di dividerci in polemiche inutili ma di rispettare le misure precauzionali suggerite dai medici e recepite dalle recenti disposizioni governative. Questo – continua Prudenzano – non significa fermare l’attività di tutela dei lavoratori. Al contrario, vogliamo dare il buon esempio a cominciare dal nostro personale dipendente e dai nostri collaboratori più stretti. L’Italia e gli Italiani – conclude Prudenzano – debbono dare esempio di unità e rispetto delle regole sanitarie per superare questo delicato momento. Alla fine di questo triste periodo tireremo le somme e se ci saranno recriminazioni da fare, come prevediamo, le faremo e ognuno dovrà assumersi le proprie responsabilità. Ora è il caso di dire tutti insieme #celafaremo».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *