Conte si tolga dalla testa l’idea di farci strangolare dall’Europa col Mes

domenica 22 marzo 6:00 - di Francesco Storace

Chi ci governa approfitta della situazione tragica dell’Italia per svendere definitivamente la nostra sovranità. Il Meccanismo Europeo di Stabilità – a questo si appella Conte – non conosce deroghe: i quattrini che mette sul tavolo prevedono che la linea economica la decidono ovunque tranne che a Roma. È l’umiliazione peggiore che ci potrebbe capitare.

Si alzi la voce dei presidenti delle Camere a pretendere che sia il Parlamento – contagiato o no – a decidere del nostro futuro. Elevi il suo monito il presidente della Repubblica, perché qui è in gioco il domani di una Nazione che non può essere deciso da un uomo solo al comando. Sembra verificarsi il triste ragionamento che proponemmo ai nostri lettori qualche settimana fa sulla “dittatura europea” a cui si presta la faccia di Giuseppe Conte attraverso la forma del Mes.

L’Europa deve fare la sua parte senza giochetti da usuraio. È questo che pretende il nostro popolo dal governo. Altrimenti suona davvero ipocrita quel “siamo tutti italiani” pronunciato dalla signora Von der Leyen. Manca la traduzione? Volete diventare i nostri proprietari?

Abbiamo già dato troppi soldi nostri

Ecco presidente Conte. Non è proprio il caso di dare neppure l’idea di scherzare con i nostri soldi. Non basta la cessione di 125 miliardi di euro a quell’inferno chiamato Mes? Che ti ritornano al massimo in parte è in prestito a condizione del dominio sulla nostra economia. Ma a quale giudizio popolare pensate di sottrarvi se esponete il nostro popolo ad un’avventura del genere? Non bastano i morti? Le paure per quelli che arrivano ogni giorno?

Basta, ci vuole dignità nazionale e l’unica cosa che si può chiedere a questa avida Unione Europea è la restituzione di quei soldi agli Stati membri. Perché ognuno deve poter decidere come gestire le risorse proprie e che vengono dalle tasse dei nostri contribuenti. E nel momento che attraversiamo, tutto possiamo concepire tranne che una violenta cessione di sovranità.

Sarebbe un tradimento imperdonabile. La partita del Mes la dovete chiudere subito, signori del governo, perché oltre al coronavirus non possiamo sopportare anche il tentativo di strangolarci.

Ha ben detto Giorgia Meloni: “Il Coronavirus è un flagello che colpisce indistintamente tutta la UE e servono misure speciali in deroga ad ogni regola o trattato: invece di chiedere un prestito al fondo ‘ammazza’ Stati il Governo deve battere i pugni in sede europea e pretendere iniezioni di liquidità che mettano direttamente soldi in tasca a famiglie e imprese”.

Non c’è altro da aggiungere.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • avv.alessandro ballicu 22 marzo 2020

    sarebbe ora che i sedicenti sovranisti prendano atto che sovranismo significa fuori dall’euro e dall’europa,
    tra l’altro mi pare che in questo momento la russia e la cina forse ci stiano aiutando di più che non i sedicenti alleati dell’europa e della nato

  • Luciano 22 marzo 2020

    Sarò un cretino ma io questo non riesco a capirlo mai quello che an detto alla fine dei suoi monologhi, mi aumenta soltanto confusione.

  • Cristiani Riccardo 22 marzo 2020

    Mr. Conte, please note: not sign the MES in my name. Mr. President Conte, you are non my President

  • Franco.Prestifilippo 22 marzo 2020

    Si porge in modo diverso, ma è come Renzi !! OCCHIO !! al dopo Coronavirus.

  • Sergio Daniele Pegorini 22 marzo 2020

    Sembrerebbe che martedì prossimo 24/3 Gualtieri andrà a firmare a Bruxelles il MES ma sul Corriere si dice che Il Patto di stabiità è sospeso: dove sta la verità? Cosa ci stanno nascondendo? Ci stanno svendendo ma il Parlamento non deve essere paralizzato: a costo di occuparlo.

  • Silvia Toresi 22 marzo 2020

    I più grandi nemici dell’Italia sono certi italiani servi di un’Europa sbagliata.

  • Saulo 22 marzo 2020

    Dobbiamo sensibilizzare la popolazione. Per fare assumere le responsabilità a Conte e ai suoi sgherri

  • ZENNO 22 marzo 2020

    PAGLIACCIO EUROPEO

  • maurizio pinna 22 marzo 2020

    PROMEMORIA per i burocrati dei piani alti.

    “Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell’ umanità.“ — dal messaggio inviato da Toro Seduto, Grande Capo della Tribù dei Sioux, al Generale Philip Sheridan, Comandante dell’US Army.

  • federico 22 marzo 2020

    Per il momento a strangolarci sono Fontana, Zaia, Musumeci, ben supportati da Meloni e Salvini. Crosetto e Giorgetti tacciono da tempo: anche loro d’accordo o aspettano che gli arieti finiscano nel burrone? Anche molti di quelli che in FI si proclamavano “liberali” ora mostrano il loro vero volto.

    • Francesco Storace 26 marzo 2020

      Menzognavirus

  • Giuseppe Costantini 22 marzo 2020

    Sig. Presidente Conte, non si azzardi all’eventuale ricatto, utilizzando il MeS, a permettere che il nostro paese sia sottoposto all’autorità degli altri paesi, soprattutto Francia e Germania.
    Siamo un popolo che ha una grande storia plurisecolare e, non reputo giusto, pur nelle condizioni attuali, abiurare alla nostra sovranità.
    Vi siete inventati il MeS che dovrebbe servire ad aiutare gli stati in difficoltà ma da quello che sento e leggo, non vorrei che tramite l’accesso a questo fondo, l’Italia diventasse una colonia della Francia e della Germania.
    Su questo problema, lei ha una grandissima responsabilità che potrebbe tradursi in una diminuzione di sovranità dell’Italia.
    Per cui, attenzione ai passi da intraprendere perché, se provocassero danni al paese, lei ne sarebbe direttamente responsabile.

  • Nadir 22 marzo 2020

    Conte spettacolo da operetta…
    ieri sera per l’ennesima volta si è dimostrato incapace inaffidabile effimero intervenga Mattarella lo commissari non può l’Italia in piena emergenza avere un primo ministro così!

  • Pino 22 marzo 2020

    Lo farà, degno figlio di gentilini, napoletani, mattacchioni, zingariani e tutte le zecche che i traditori portano con se . Ormai siamo in guerra vera e questa volta occorre posare lo spadino ed impugnare più’ acconce cose. Ci hanno insegnato che il pesce putrido in decomposizione puzza dalla testa. Ecco, occorre avere bene in mente la testa. Chi sarà il Sanson dell’Italia moderna? Chi troverà i vari altrettanto pericolosi negli stati che ci aggrediscono dentro la cortina d’europa ?

  • Menono Incariola 22 marzo 2020

    Tutta l’opposizione NON SI PRESTI, CON LA SCUSA DELLA “RESPONSABILITA'” a sostenere un GOVERNO DI FANTOCCI ETERODIRETTI DALLA UE. USCIRE IMMEDIATAMENTE E SBATTERE PURE LA PORTA, TANTO ORMAI CAMBIA POCO.

  • eddie.adofol 22 marzo 2020

    Qui non si tratta solo di Conte ma di tutto il governo che la pensa come lui perché chi gli mette in testa certe cose sono quelli del PD abituati a intrallazzi pur di arricchirsi con i loro portafogli a questi del popolo BUE non gli importa un fico secco l’importante e che con EMILIA o ROMAGNA basta che se magna. RIVOLUZIONE – RIVOLUZIONE – RIVOLUZIONE.————PRIMA GLI ITALIANI VERACI poi tutti traditori di questa maledetta patria malgovernata—————-

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica