Bugo e Morgan, insulti a raffica sui social: «Sei un nano», «sei un pollo», «impara a suonare»

martedì 24 marzo 8:17 - di Paolo Sturaro
Bugo e Morgan

Nemmeno il coronavirus riesce a fermare la polemica tra Bugo e Morgan. Dopo il famoso scontro sul palco del Festival di Sanremo, interviste e stilettate. Immancabile il siparietto nel salotto televisivo di Barbara D’Urso. La canzone “ritoccata” da settimane e settimane è virale sui social. E proprio sul web va in scena un nuovo botta e risposta.

Bugo e Morgan, il nuovo scontro

In questi giorni Morgan era stato avvistato dai balconi di Milano aggirarsi per le strade su un monopattino. Cantava la versione “rivisitata” di Sincero. La cosa non ha lasciato indifferente Bugo che​​​​ su Facebook ha apostrofato l’ex amico come «nano col monopattino figlio di balconi decaduti». Immediata la risposta: «Qui l’unico pollo è quello che non ha mica capito ancora perché la gente se lo ricorda».

Un rapporto definitivamente andato in frantumi

Quello che è accaduto sul palco ha definitivamente rotto il rapporto tra Bugo e Morgan. «Un’altra cosa di cui non mi stupisco più è la mia bellezza. Questo lo dico per far innervosire i polli che parlano a me di umiltà, nani col monopattino figli di balconi decaduti», ha scritto Bugo sui social. In questo modo ha lanciato una nuova provocazione.

Bugo e Morgan, botte a colpi di social

Dal canto suo Morgan ha replicato in modo altrettanto duro. «Bugo, io sono un nano alto 1,80 come la maggior parte delle persone al mondo. Dalla tua altezza riuscirai mai a imparare a suonare almeno uno strumento musicale? O sono troppo piccoli per te? Qui l’unico pollo è quello che non ha mica capito ancora perché la gente se lo ricorda. Non è per la sua innegabile bellezza, e neanche per la sua incantevole visione musicale. Tantomeno per la sua incompresa grandezza poetica. Per quello purtroppo non se lo filerebbe nessuno. Ma le brutte intenzioni, la maleducazione… quelle sì che pagano…».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza