Terrore sui binari: treno deraglia a Lodi, due morti e una trentina di feriti (video)

giovedì 6 febbraio 10:29 - di Lucio Meo

È di due morti e di circa trenta feriti il bilancio di unincidente ferroviario avvenuto sulla linea Milano-Bologna (video). Morti entrambi i macchinisti. Il 118 è intervenuto a Livraga, in provincia di Lodi, nel luogo del deragliamento con due elicotteri attrezzati per il volo notturno provenienti da Brescia e da Como e con 12 ambulanze, alle quali se ne sono poi aggiunte altre. Per quanto riguarda le condizioni dei feriti, 25 sono in codice verde e 2 in giallo. I due feriti in codice giallo sono stati trasportati a Cremona in elicottero e a Lodi, mentre gli altri feriti in codice verde sono stati portati negli ospedali vicini.

Chi sono le vittime

Uno dei due macchinisti morti è Giuseppe Cicciù, 52 anni. L’uomo è deceduto insieme al collega che lo affiancava dopo che il convoglio frecciarossa è uscito dai binari a forte velocità. Era originario di Reggio Calabria. Assieme a lui il collega Mario Di Cuonzo. Entrambi erano ferrovieri.

Circolazione sospesa e ritardi nei trasporti

Dalle 5.30 di oggi la circolazione è sospesa sulla linea Alta velocità Milano-Bologna “per lo svio del treno 9595 Milano-Salerno nei pressi della stazione di Livraga, in provincia di Lodi”. Lo scrive Rfi in una nota. “Le cause sono in corso di accertamento”. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i mezzi di soccorso. Tutti i treni, in entrambe le direzioni, sono stati instradati sulla linea convenzionale Milano-Piacenza con ritardi fino a 60 minuti.  È l’ennesimo incidente e inconveniente sulla tratta dell’Alta Velocità.

Treno deragliato, il bilancio della Regione

«Il bilancio definitivo del treno deragliato avvenuto alle 5.35 all’altezza di Ospedaletto Lodigiano, in località Cascina Griona, è di due persone decedute, 31 feriti. Di questi 4 ricoverati in codice giallo: due a Lodi, Cremona e Pavia, e 27 in codice verde negli ospedali di Lodi (otto), Melegnano (quattro), Crema (tre), Humanitas (tre), Codogno (due), Piacenza (tre) e Castel San Giovanni (quattro)». Lo riferisce l’Assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera.
«Straordinaria la capacità di intervento e di coordinamento dell’Azienda Regionale per l’Emergenza Urgenza (Areu) di Regione Lombardia – aggiunge l’assessore Gallera – che ha messo immediatamente in campo l’attivita’ di Consolle Maxiemergenza, due elicotteri dotati di dispositivi per il volo notturno, due automediche, 12 ambulanze e un veicolo da 9 posti. Ringrazio tutti gli operatori e i volontari intervenuti con grande tempestività e professionalità».
I video e le prime immagini dell’incidente.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza