Sondaggio, Lega sempre in testa. FdI continua la sua marcia trionfale: vola al 13% e tallona il M5S allo sfascio

sabato 15 febbraio 12:04 - di Lara Rastellino
sondaggio di Repubblica foto Ansa

Anche quest’ultimo sondaggio, realizzato da Demos & Pi per La Repubblica, conferma il trend degli ultimi mesi. Con la Lega primo partito. Fratelli d’Italia che con Giorgia Meloni continua la sua marcia trionfale, continuando a crescere in termini di consensi e fiducia elettorale. Una sostanziale tenuta del Pd. La solita emorraggia di seguito che slatentizza una crisi ormai conclamata all’interno del Movimento 5 Stelle. Fanalini di cosa i partiti nati da una costola della sinistra e sulle ceneri del dissenso con quella rappresentata nel governo: compresi i neonati Italia Viva di Renzi, e Azione! di Calenda.

Sondaggio, Lega sempre primo partito. FdI continua a crescere ancora

Dunque, se al vertice delle preferenze elettorali il sondaggio conferma la Lega, seguita dal Pd, il dato rilevante dell’indagine demoscopica continua ad essere quello della grande crescita dei Fratelli d’Italia (FdI) di Giorgia Meloni. E allora, secondo i dati, nelle stime elettorali la Lega si conferma il partito più forte, con il 29,2% dei consensi, ma con un perdita di 5 punti rispetto alle elezioni Europee. Mentre il Pd resta su un 20% (20,6%), e il M5S prosegue inesorabilmente la sua discesa, attestandosi al 14,4% e ben lontano dall’exploit alle elezioni Politiche del 2018, quando si impose come primo partito, con quasi il 33%.

Fratelli d’Italia tallona l’M5s: vola al 13% e pregusta il sorpasso

A tallonarlo, Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, che ha superato il 13% e ha ormai quasi raggiunto i grillini posizionandosi in punto di sorpasso a destra dei pentastellati sull’orlo del baratro ormai da tempo. Una crisi, quella dei grillini, di cui sembra non riuscire ad approfittare Forza Italia (FI), che è scesa ancora, fermandosi poco oltre il 6% (6,2%). Detto questo, nell’insieme, Lega, FdI e FI, i tre partiti di Centro-Destra in comune hanno guadagnato 13 punti, rispetto alle Politiche del 2018.

L’indice di gradimento dei leader

Per quel che concerne la zona retrocessione, occupata stanzialmente dai più circoscritti partiti di sinistra, va detto che Italia Viva, secondo il sondaggio di Demos continua a stazionare intorno al 4% (3,9%). Seguita da Leu 3,6% e +Europa al 2,6%. Per quel che riguarda il gradimento dei leader, infine, guida Giuseppe Conte (52%), poi Giorgia Meloni (46%) e Matteo Salvini (44%). Scorrendo la graduatoria, Nicola Zingaretti ha il 37%, Matteo Renzi il 24%. Il consenso personale verso Di Maio e Di Battista oscilla tra il 20 e il 30%.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Sandro Cecconi 15 febbraio 2020

    Molto bene. Avanti tutta così ignorando le sciocchezze di taluni trogloditi logorroici ed egoarchi.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica