Meloni mette in guardia Salvini: «Dopo Conte ci sono le urne. No a inciuci istituzionali»

giovedì 27 Febbraio 15:08 - di Elsa Corsini
Meloni

«Fratelli d’Italia considera il governo Conte un’esperienza fallita. Ed è pronto a presentare una mozione di sfiducia al governo per verificare se ci sia ancora una maggioranza che lo sostiene». Giorgia Meloni va all’attacco dopo il messaggio di Salvini al Colle. «Ma insistiamo nel dire che la soluzione per il dopo Conte, a nostro avviso, sono libere elezioni. Non è vero che oggi non si possa votare, e siamo pronti a dimostrarlo. È inaccettabile che, usando persino il coronavirus, ogni scusa in Italia sia buona per impedire agli italiani di votare. Ogni altra ipotesi che si dovesse mettere in campo non ci troverebbe d’accordo». La leader di Fratelli d’Italia mette in guardia da soluzioni pasticciate diverse dalle urne. E manda un segnale al leader della Lega che si è detto disponibile a un governo di transizione prima del voto.

Meloni: niente inciuci o governi bipartian, solo il voto

«Dopo due governi nati da un inciucio. Che non hanno prodotto nulla se non l’immobilismo e i compromessi al ribasso, non crediamo ne serva un terzo. Ancora più eterogeneo dei due precedenti», spiega la Meloni. Il giudizio su Conte, Renzi, Di Maio e Zingaretti non è cambiato. «Siamo coerenti con il nostro percorso. Non siamo disponibili a fare accordi con loro. In ogni caso, i voti di Fratelli d’Italia non sono indispensabili per un governo istituzionale. Che per noi rimane un inciucio. Se altri vogliono possono farlo senza di noi. In quel caso, come abbiamo sempre fatto con qualunque governo, saremo pronti a votare eventuali singoli provvedimenti che dovessimo considerate utili all’Italia».

«Il governo metta in atto un piano serio per le imprese»

Sul disatro economico causato dall’allarme coronavirus, invece, Fratelli d’Italia lancia un appello al governo. «Metta in campo un piano strategico che consenta alle imprese che si trovano nei territori colpiti dal coronavirus di tornare gradualmente alla normalità e riprendere l’attività. Facciamo nostre le tante proposte che arrivano dal mondo produttivo per permettere alle aziende di ripartire. E scongiurare che i danni economici dell’emergenza sanitaria siano ancora più pesanti. Sono tante – spiega la Melonio –  le misure che si possono mettere in campo per mettere in sicurezza i luoghi di lavoro. Da una buona e corretta informazione alla possibilità di mettere per decreto a disposizione delle imprese strumenti di igiene e prodotti di sanificazione a prezzi stabiliti. Fino alla collaborazione con i medici competenti. Far ripartire l’Italia è la nostra priorità e Fratelli d’Italia è pronta a fare la sua parte».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Daniele 27 Febbraio 2020

    Ha ragione Giorgia, basta inciuci al voto subito!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica