Coronavirus, a Borgonovo sindaco e vice positivi: giunta e comune in quarantena

sabato 29 Febbraio 12:48 - di Monica Pucci

Un intero Comune in quarantena. Accade a Borgonovo Valtidone, paese sulle colline del Piacentino, che ha dichiarato lo stato di emergenza per la diffusione del coronavirus. Lo racconta il quotidiano “La libertà, secondo cui l’Asl locale ha preso questo provvedimento dopo che, nei giorni scorsi, il sindaco, Pietro Mazzocchi e il suo vice, Domenico Mazzocchi, erano risultati positivi al coronavirus. In quarantena anche le altre due componenti della giunta, GiuliaMonteleone e Isabella Gerbi. Per tutti, compreso i trenta dipendenti del Comune, è stato messo in programma una verifica col tampone. Ieri pomeriggio una ditta specializzata ha effettuato unasanificazione degli uffici comunali.

Un comune bloccato dal coronavirus

Una  vicenda, questa, che ricorda quella del governatore della Lombardia Attilio Fontana, che nei giorni scorsi si era messo da solo in quarantena a causa di una sua collaboratrice “positiva”.

“Ora dobbiamo trovare una soluzione per garantire almeno i servizi minimi essenziali – dice a “La libertà” il sindaco Pietro Mazzocchi -. Quanto all’eventualità di un commissariamento, al momento mi sento di escluderlo, o comunque si tratta di un’ipotesi molto remota. Una soluzione la troviamo”. La quarantena durerà fino a lunedì 9 marzo, ma se nel frattempo qualcuno dei dipendenti dovesse sviluppare sintomi il periodo di isolamento, per chi ha contratto il virus verrebbe prolungato di altri 14 giorni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica