Claudio Fava: “Aggredito delle Iene”. Ma il video lo smentisce

giovedì 20 febbraio 13:42 - di Redazione

Claudio Fava, presidente della Commissione antimafia del Regione Sicilia, ha accusato le Iene di “aggressione verbale”. Materia del contendere, un’intervista che andrà in onda stasera su ItaliaUno.

Guarda il video delle Iene (clicca qui)

“Non è stata un’intervista ma una aggressione molto violenta nei toni, offensiva nei contenuti e minacciosa nelle forme: senza domande ma con affermazioni false e calunniose e provocazioni”, sostiene Fava. “È stata una operazione ben organizzata – aggiunge -. Chi ha mandato questo signore? A che scopo? È una forma di intimidazione? Un avvertimento affinché nessuno continui a occuparsi di questa vicenda? Se l’obiettivo è intimidire, sono caduti male, si sbagliano. È un atto di una gravità istituzionale irreparabile nei confronti di questa commissione Antimafia”.

Se l’intervista non è accomodante, è aggressione

L’intervista a Fava era incentrata sull’attentato fallito, nel 2016, all’allora presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci. La Commissione antimafia del Parlamento siciliano, presieduta da Claudio Fava ha aperto un’inchiesta. Le conclusioni lasciano aperte tre ipotesi: attentato mafioso fallito, atto dimostrativo destinato ad avvertire e addirittura messinscena. Di queste “l’attentato mafioso appare la meno plausibile”.

Fava grida all’aggressione

“Non ho fatto nessuna aggressione all’onorevole Fava ma gli ho gentilmente chiesto un’intervista che lui ha accettato di fare, non ho mai fatto nessuna intimidazione o minaccia né a lui né alla Commissione, non ho alle nostre spalle nessun mandante se non la nostra redazione e l’amore per il lavoro che faccio”, dice l’inviato della trasmissione. “Ci siamo semplicemente permessi di muovere delle critiche sul lavoro svolto dalla Commissione Antimafia riguardo all’attentato ad Antoci e agli uomini della sua scorta”, conclude Pecoraro. Proprio di queste conclusioni clamorose Gaetano Pecoraro è andato a parlare con Claudio Fava, con un approccio critico certo. Ma, guardate, vi sembra un’aggressione?

In effetti, a guardare questo video, pare proprio di no. Ma quando si lamenta un politico di sinistra, tutti corrono in suo soccorso. Senza porsi domande o interrogativi. Non è la prima volta e sicuramente non sarà l’ultima.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • SALVO 21 febbraio 2020

    Onorevole Fava secondo me lei ha ragione di quello che dice su Antoci,ci sono troppe carenze su questo attentato,tutto si e’svolto in un modo molto strano,il commissario che arriva al momento dell’attentato,i bossoli che non si trovano,la chiamata del commissario fatta al commissariato invece che al pronto intervento,sicuramente Antoci voleva molto piu’ visibilita’ passare per eroe,uomo mancato alla strage,e i poliziotti hanno guadagnato una promozione e sono passati per eroi.Ma tutto questo i poliziotti non lo hanno di bisogno perche’ il mestiere che fanno gia’ sono degli eroi e meritano molto di piu’ di quello che guadagnano rischiano la vita tutti i giorni,specie quelli della scorta.Non se la prenda se le iene l’hanno accusato qualcuno c’e’ li ha mandati per screditare il suo lavoro,lei e un brava persona.e fa bene il suo lavoro.

  • Mario Cianflone 21 febbraio 2020

    Claudio Fava si è contraddetto a più riprese. Non c’è stata alcuna aggressione ma un tentativo vergognoso di Fava di mentire in maniera spudorata. Le puntuali smentite con registrazione fatte dall’intervistatore hanno fatto ovviamente salire la tensione di Fava che ha fatto la figura che meritava. Complimenti alla trasmissione le Iene

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica