Vauro litiga con l’Espresso: “La frase su Babbo Natale pedofilo non è stupida”

sabato 11 gennaio 14:40 - di Redazione

“Babbo Natale? Mi sembra un ciccione pedofilo…”. Alla vigilia di Natale Vauro Senesi, professione vignettista, attualmente più comico che satiro, si era lanciato nell’ennesima provocazione destinata a far discutere. E nel programma Diritto e Rovescio, di Nicola Porro, si era lasciato andare a un’invettiva contro il simbolo della generosità di milioni di bambini nel mondo. Su quella frase si era scatenata una polemica durissima di tanti giornali, ma quando in questi giorni Vauro s’è trovato nel mirino dei “compagni” dell’Espresso, è insorto.

All’interno del settimanale di sinistra, Vauro s’è ritrovato protagonista involontario della rubrica “Stupidario”, proprio per la sua incauta e delirante frase.

Il vignettista, a quanto pare, non l’ha presa per niente bene. E ha replicato, su Twitter. “Sono sinceramente gratificato che tra queste sia stata inserita la mia frase – ha iniziato -. Mi domando però perché se tale affermazione è così peregrina, l’inserto “Robinson” de la Repubblica (stesso gruppo editoriale) abbia dedicato, nel periodo natalizio, ben due pagine ad un articolo di Silvia Ronchey dal titolo “Babbo Natale vi sembra l’orco cattivo?”. Vauro prosegue scaricando veleno sul settimanale.  “In quell’articolo già nell’occhiello si legge ‘…L’uomo nero che rapisce i bambini adescandoli con i dolci’. Mi dispiacerebbe se per motivi aziendali interni al gruppo Espresso Repubblica avessi rubato il posto di Silvia Ronchey nella arguta rubrica de L’Espresso”.

Insomma, l’ennesima baruffa a seguito dell’ennesima gaffe di Vauro, dopo la squallida vignetta su Bibbiano e le polemiche che ne erano conseguite. Vauro, su Left, aveva rappresentato uno strano presepe. San Giuseppe con il volto che assomigliava a Matteo Salvini. La Madonna con il volto che assomigliava a Giorgia Meloni. E in mezzo Gesù Bambino che diceva: «Mi sa che quest’anno chiedo asilo politico a Bibbiano». Da vero comico, altro che satiro.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Gianfranco 14 gennaio 2020

    Tutto giusto, ma Dritto e Rovescio non è di Nicola Porro ma di Del Debbio.

  • danilo bergamelli 12 gennaio 2020

    quando si vuole fare la battuta a tutti i costi l’umorismo diventa idiozia

  • luciano 11 gennaio 2020

    Non e’ la frase che e’ stupida, e’ lei losco opportunista che uno stupido esponenziale

  • Lorenzo Argentino 11 gennaio 2020

    Imbecille,in gabbia dovrebbe stare, magari con brasile.

  • Giuseppe Costantini 11 gennaio 2020

    E: vergognoso che siano espresso certi commenti per in evento che dovrebbe pacificare le coscienze mentre invece vi sono persone, molto argute, che esprimono concetti che, forse, Eno yranle popolazioni selvagge so manifestano.
    Vorrei chiedere a questo.signore se il suo.pensiero è di una persona che si reputa civile.
    Comunque non.importa: dice un detto ” ai posteri l’ardua sentenza”.

  • In evidenza