Meloni: «Ecco come il Nutri-Score denigra le eccellenze italiane all’estero» (video)

martedì 28 gennaio 19:09 - di Giovanna Taormina
Meloni

«Guardate come, grazie al Nutri-Score (programma di etichettatura di un’agenzia del governo francese), le eccellenze nostrane vengono denigrate e danneggiate all’estero. Fratelli d’Italia continuerà a battersi, in Italia come in Europa, contro questo ennesimo attacco al Made in Italy!». Giorgia Meloni continua la sua battaglia contro il Nutri-Score francese che denigra i prodotti alimentari italiani, compresi quelli a marchio Dop o Doc.

Meloni mostra un video

La leader di Fratelli d’Italia pubblica il servizio giornalistico prodotto dal programma giornalistico d’inchiesta Dritto e Rovescio di Rete 4, condotto dal giornalista Paolo Del Debbio. Nel video di due minuti circa, il giornalista inviato fa la spesa a Nizza con una italiana residente nella città francese e poi si recano nella sua abitazione dove c’è anche il marito della donna.  Lì assaggiano i vari prodotti, sia francesi che italiani. Ma poi controllando le etichette, notano che i prodotti francesi hanno quasi sempre una lettera A o B, che indica prodotto di buona qualità. Mentre quelli italiani una D che indica prodotto non di buona qualità, su una scala che va da A a F.

L’etichettatura

I tre assaggiano prosciutti e formaggi francesi imbustati e italiani. E si rendono conto che quelli italiani non sono cattivi come indicherebbe l’etichettatura. Il che li lascia interdetti e gli fa porre una domanda semplice: «Come mai succede questo? Perché i prodotti italiani ricevono una etichettatura negativa?». La denuncia della Meloni va oltre la Francia, perché l’etichettatura del Nutri-Score verrà presto adottata in Germania e anche nel resto d’Europa.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Franco Prestifilippo 29 gennaio 2020

    Non si rassegnano. Facciamo una campagna sul loro vino tagliato con quello SICILIANO, solo così possono raggiungere i 13° di alcool !
    Da quando siamo riusciti a dare, malauguratamente, spazio ai francesi in Europa grazie al ns menefreghismo, cercano in tutti i modi e con la loro presunzione di tenerci sotto scacco, ed in parte ci riescono grazie all’asse franco-tedesco che non riusciamo a scalfire! Peccato!

  • Giuseppe Forconi 29 gennaio 2020

    Perche’ non esportiamo l’altro nostro prodotto DOC, dato che ne possediamo in quantita’ ? il PCI e i suoi associati, con il suo nuovo leader zing zing zingarette.
    Li possiamo esportare con il 70% di sconto, farebbero un grosso affare.

  • Giuseppe Forconi 29 gennaio 2020

    I cari nostri cugini et amati francesi denigrano i nostri prodotti DOC, come mai?
    Credo che ci sono due grossi problemi :
    – Macron. ( che odia sia noi che l’Italia )
    – Il nostro inutile governicchio. ( totalmente incapace di rappresentarci e difenderci )
    Poi giudicate voi e fatecelo sapere.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica