Harry Potter, apre il megastore a Manhattan. Residenti sul piede di guerra: no ai draghi

sabato 11 gennaio 16:12 - di Redazione
Harry Potter

Harry Potter, continua il business legato al maghetto più famoso del mondo. La prossima estate a New York aprirà i battenti il primo megastore ufficiale dedicato alla creatura della Rowling. Lo riporta Ansa.it specificando che “il negozio “flagship” occuperà tre piani di un palazzo accanto all’iconico Flatiron, area Eataly per intendersi, nel cuore di Manhattan”.

“Sarà il più grande negozio nel mondo e una meta obbligata per i fan più entusiasti anche per le esperienze interattive e le opportunità di ‘selfie’ offerte”, ha detto Sarah Roots, vicepresidente della divisione viaggi e retail di Warner Bros, lo studio hollywoodiano dei film della serie.

Harry Potter, le lamentele dei residenti

Per quanto riguarda la data di apertura è tutto da decidere: il Consiglio di quartiere ha infatti contestato all’unanimità il progetto dello studio di design Superette di installare dettagli architettonici (aste per la bandiera a forma di drago, ad esempio), a modifica della facciata dello storico edificio di Broadway, uno dei primi costruiti esclusivamente a scopo commerciale: “Se Harry Potter può installare un drago, Nike potrà installare una scarpa, e il fornaio dietro l’angolo un croissant. Non si sa dove si va a finire”, è stata la motivazione.

La flagship “ospiterà la più grande collezione di prodotti Harry Potter e Bestie Fantastiche nel mondo”, ha anticipato la Warner. Al momento la più importante attrazione turistica legata a Harry Potter si trova a 30 km da Londra, a Leavesden.

Qui la Warner Bros ha pensato di realizzare la ricostruzione integrale di tutti i set originali della serie. Quelle che si vedono sono le reali scenografie utilizzate nei film della saga, riassemblate all’interno dei Warner Bros Studios di Leavesden, ed esposte al pubblico.

Di recente ha aperto i battenti a Melbourne il più grande concept store di Harry Potter. 500 metri quadri dedicati al merchandising potteriano.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza