Firenze, straniero aggredisce donna: la prende a pugni, le strappa i vestiti e tenta di violentarla

sabato 11 gennaio 15:19 - di Redazione
polizia firenze

Firenze, criminali stranieri ancora in azione. Tentata violenza sessuale, nella notte tra giovedì e venerdì, in piazza dei Giudici, a Firenze. Una donna di 31 anni è stata aggredita, proprio vicino al portone d’ingresso di casa sua, da uno straniero. Lo straniero l’ha afferrata alle spalle, cercando di toglierle i vestiti e prendendola più volte a pugni sul volto. I carabinieri della vicina stazione di Firenze Uffizi, sentita la richiesta di aiuto della donna, sono intervenuti. L’aggressore a quel punto è fuggito e, nonostante i militari si siano messi all’inseguimento, è riuscito a far perdere le proprie tracce. La donna, subito soccorsa, prima dagli stessi militari e poi dal personale medico del 118, è stata portata al pronto soccorso dell’Ospedale Santa Maria Nuova di Firenze. Dove è rimasta in osservazione per le lesioni giudicate guaribili in 25 giorni. L’aggressore è ancora ricercato.

Firenze, spacciatori e violentatori stranieri in azione

La polizia di Firenze ha arrestato un pusher senegalese di 26 anni nei pressi della stazione di Santa Maria Novella con l’accusa di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di cocaina. I Falchi della Squadra Mobile erano appostati tra piazza Stazione e via Alamanni quando, sulle scalinate che portano ai giardini di fronte alla Stazione, hanno notato lo spacciatore insieme a un cliente. Dopo aver scambiato alcune parole, i due hanno iniziato a camminare fianco a fianco e, proprio sotto gli occhi degli agenti (mimetizzati tra passanti e turisti), si sono scambiati droga e soldi. Circa 0,25 grammi di cocaina per 15 euro. La polizia è subito intervenuta fermando entrambi: il senegalese aveva addosso altre quattro dosi di cocaina (1,36 grammi) nascoste nel taschino della manica del giubbotto. Invece l’acquirente, un altro straniero di 48 anni, segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Nigeriani spacciano anche a Prato

I carabinieri di Prato hanno arrestato un 32enne nigeriano per spaccio di sostanze stupefacenti. Sorpreso da una pattuglia dell’Arma nei pressi di viale Montegrappa, alla vista dei militari, lo straniero ha tentato di darsi alla fuga ma è stato raggiunto e bloccato. Nel corso del breve inseguimento, il nigeriano si è disfatto di un calzino all’interno del quale erano nascosti 12 ovuli di eroina pronti per essere spacciati. L’arrestato è ora presso le camere di sicurezza della compagnia di Prato in attesa di rito direttissimo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza