Alitalia, Lufthansa: «Meglio una partnership». E Salvini avvisa: «Non permetteremo nessuna svendita»

martedì 7 gennaio 17:55 - di Giorgia Castelli
Alitalia

«Nonostante gli incontri positivi avuti finora con Fs e Atlantia non abbiamo finora trovato un piano comune che consenta a Lufthansa di proporre un investimento» in Alitalia. Proponiamo «di cominciare da una partnership commerciale». Lo ha detto il responsabile per Lufthansa del dossier Alitalia, Joerg Eberhart. Il presidente e ceo di Air Dolomiti ha parlato durante l’audizione alla commissione Trasporti della Camera. «Dal nostro punto di vista per un rilancio di Alitalia – ha detto – è più vantaggiosa una forte partnership che un investimento una tantum».

Alitalia e il risanamento

E poi ancora: «Siamo convinti che un profondo risanamento di Alitalia sia inevitabile. Solo così guadagnerà il tempo necessario e partendo da una posizione di forza avrà una scelta libera tra i tre sistemi più forti in Europa», Lufthansa Iag e Air France. «Se tutte queste misure non bastassero – ha proseguito il responsabile di Lufthansa – si deve anche pensare a un ridimensionamento, ma non è un fine per se stesso. La cancellazione delle tratte, della flotta e quindi personale navigante è solo l’ultima ratio. Non è un fine per sé ridurre il personale poi si risana l’azienda. Prima bisognerebbe provare tutto. È quello che si fa per ultimo, se tutte le altre misure non funzionano».

Zeni direttore generale

Dal canto suo, il commissario straordinario di Alitalia Giuseppe Leogrande ha annunciato che da domani «Giancarlo Zeni sarà il nuovo direttore generale di Alitalia». Leogrande ha spiegato che Zeni lascia l’incarico a Blu Panorama. Poi ha detto che «Alitalia ha bruciato circa 300 milioni ogni anno in questo periodo di amministrazione, mancano i risultati dell’ultimo periodo e potrebbero anche non essere migliorativi».

Salvini: «Il governo perde tempo»

«Anche su Alitalia, il governo perde tempo e mette a rischio un’azienda strategica per il Paese ed il futuro di 10.000 lavoratori. Nessuna svendita e nessun regalo saranno permessi dalla Lega». Così il segretario della Lega Matteo Salvini.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 8 gennaio 2020

    Parlare, sempre parlare ma agire mai.
    Salvare AZ si puo’ ma solo dopo aver preso drastiche decisioni.
    Non credo ci siano personaggi capaci di fare tali passi, non con le prepotenti interferenze dei sindacati.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica