Tredicesima in arrivo, ma con qualche brutta sorpresa. L’importo medio è sotto i mille euro

sabato 14 dicembre 17:55 - di Redazione
tredicesima

Tredicesima in arrivo ma con qualche brutta sorpresa. Il dato emerge dallo studio dell’Osservatorio dei consulenti del lavoro. Penalizzati i lavoratori part time, quasi sempre donne. Inoltre si confermano le diseguaglianze territoriali.

Il volume complessivo delle tredicesime erogate in questi giorni sarà pari a 12,5 miliardi di euro netti (20,9 miliardi di euro lordi) se si considerano solo i lavoratori privati del settore non agricolo.

L’importo medio della mensilità aggiuntiva sarà pari a 956 euro, con una ampia forbice fra i dipendenti in part time e quelli in full time. I primi, infatti, riceveranno in busta paga circa 529 euro (netti), i secondi invece circa 1.192 euro (netti). Secondo le stime elaborate dall’Osservatorio Statico dei Consulenti del Lavoro saranno soprattutto le lavoratrici dipendenti a ricevere quest’anno una tredicesima più contenuta rispetto ai loro colleghi uomini a causa di un numero di ore lavorate inferiore. Infatti, il part time, che interessa il 28,8% del totale dei dipendenti privati occupati nel mese di dicembre (pari a 13 milioni), raggiunge il 46,4% quando si tratta di donne. Una platea di oltre 2,5 milioni di lavoratrici.

Tredicesima, le differenze tra Nord e Sud

Gli uomini in part time, invece, sono solo il 16,2% del totale, circa quindi 1,2 milioni. Se analizziamo, poi, la distribuzione geografica delle tredicesime notiamo che il 63% del volume totale sarà a disposizione dell’economia del Nord Italia. Infatti, il 37% del totale ovvero ben 3,7 miliardi di euro spetterà ai residenti nelle regioni del Nord ovest e il 26% (3,3 mld di euro) ai lavoratori del Nord est. La quota che interessa il Mezzogiorno è, invece, del 16% (di cui il 5% nelle isole), mentre il Centro Italia potrà contare sul 20% del volume complessivo delle tredicesime. Questi 2 fattori fanno sì che la tredicesima percepita da un sardo o da un siciliano (746 €) sia inferiore di 210 euro rispetto alla media nazionale (-28%) e di 331 euro rispetto ai lavoratori del Nord ovest (-44%).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza