Nel M5S volano gli stracci. Giarrusso: «I parlamentari sfiducino Di Maio»

venerdì 6 dicembre 19:07 - di Redazione
Fondazione Open

“Sicuramente non parla di me, io di certo non mi spavento”. Il senatore del M5S Mario Michele Giarrusso, intervistato da Affaritaliani.it, risponde così alle parole di stamattina del ministro Luigi Di Maio (‘Fronda contro di me? Non rinuncio alle nostre battaglie perché qualcuno si spaventa’). “Di Maio il passo indietro non lo fa certo spontaneamente, servirebbe un bell’intervento”, scandisce Giarrusso. Da parte di Beppe Grillo? “Potrebbe venire sfiduciato dai parlamentari ad esempio…”. Lei sta lavorando per arrivare a questo risultato? “Diciamo che sarebbe ora che accada”. Però sempre Di Maio ha parlato di una decina al massimo di ‘ribelli’ M5S e non di più… “Saranno una decina i parlamentari del Movimento che stanno ancora con Di Maio”, ribatte deciso il senatore grillino. Quanto all’ipotesi di un documento contro il capo politico dei pentastellati, Giarrusso afferma: “Da quello che leggo sui giornali si parla di deputati e io sono al Senato, comunque ripeto: sarebbe ora che si faccia”. Dopo l’ultimo incontro a Roma tra Di Maio e Grillo, la situazione nel M5S è migliorata? “Allo stato no, non è cambiato assolutamente nulla”. Giarrusso poi nega che ci sia un asse tra il ministro degli Esteri e Alessandro Di Battista: “Mi sembra inventato sui giornali”. E l’ipotesi di Di Battista leader? “Ne abbiamo già avuto uno e basta, si va avanti soltanto se c’è una gestione collegiale del Movimento”. Quanto alle tensioni nel governo e al rischio crisi, Giarrusso dichiara: “Bisogna chiedere a Partito Democratico e renziani che cosa vogliono fare…”. Crisi di governo a gennaio dopo le feste? “Vedremo, non lo so davvero. La situazione è fluida”.

Così aveva detto Di Maio in mattinata. “Vedo un continuo complottismo nei nostri confronti. Scrivono che Di Maio vuol far cadere il governo.  Sono tutte sciocchezze”.  

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • eddie.adofol 7 dicembre 2019

    i 5stalle dovevano aprire il parlamento come una scatola di tonno, invece x l’interesse di Grillo hanno fatto la figura della sardina VERGOGNA . PRIMA GLI ITALIANI VERACI poi tutti i voltagabbana.

  • In evidenza