Macabro rituale in India: seppelliscono vivi, fino al collo, i figli disabili. In un cimitero e durante un’eclisse…

lunedì 30 dicembre 13:49 - di Redazione
India, seppellliscono vivi i figli disabili foto Ansa

Seppelliscono vivi i figli disabili. Immersi nel terreno fino al collo. Nel fango misto a escrementi di capra. E rigorosamente durante un’eclisse rarissima che, nel suo verificarsi straordinariamente, evidenzia un singolare “anello di fuoco”. È accaduto tutto in India. Per l’esattezza all’interno di un cimitero. Lo scorso 26 dicembre. Ma l’orrore di quello che sembra essere stato uno strato rituale di guarigione, deflagra ancora nell’aria…

India, bambini disabili seppelliti fino al collo dai genitori

Rito tribale. Tradizione religiosa. Esperimento macabro. Sfida alla scienza, o disperato tentativo di “curare” i loro figli con disabilità, fatto sta che in India un gruppo di genitori ha seppellito i ragazzini fino al collo. E come riporta Il Gazzettino che ne dà notizia in queste ore, «nel preciso momento in cui era visibile un sottile anello esterno al sole, all’interno del cimitero». Tutto filmato in un video che riprende i piccoli terrorizzati e immobilizzati. Preda di una strana forma di superstizione che ha indotto i loro genitori a compiere lo strano rituale. I residenti, infatti, hanno spiegato ad alcuni Skywatcher che hanno assistito all’operazione che tutti i bambini sepolti fino al collo erano disabili, E che i loro genitori «credevano che seppellendoli durante l’eclissi sarebbero “guariti”»…

Rito tribale, tradizione religiosa, o esperimento macabro?

La medicina ha fallito, sostengono oggi alcuni dei genitori artefici della strana iniziativa. E così, aggiunge il padre di una bambina sottoposta al rito, «abbiamo seguito ciò che i nostri anziani ci hanno detto. Poiché le cure mediche non ci hanno aiutato, abbiamo deciso di provare questo. Non sappiamo se curerà nostra figlia o no. Ma volevamo provarlo». E per provare l’hanno provato. Fino a quando i poliziotti e i funzionari distrettuali, a cui è stato dato l’allarme dell’inquietante avvenimento, sono arrivati al cimitero e hanno liberato i bambini vittime di quella pratica crudele.

I piccoli affidati a cure specialistiche

Estratti da quella trappola di terra, fango ed escrementi animali, i piccoli sono stati affidati dal presidente del Comitato per il benessere dei bambini, Reena D’Souza, a cure specialistiche idonee ai loro casi. I genitori, invece, sono stati diffidati dal ripetere simili macabre pratiche per il futuro…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica