«Il reddito di cittadinanza è davvero denaro sprecato». Bucalo (FdI) replica alla Azzolina (M5S)

mercoledì 18 dicembre 16:28 - di Redazione

L’attacco di Fratelli d’Italia al reddito di cittadinanza era stato duro e circostanziato. Nella giornata di bilanci e auguri nella sede di FdI a Biella, il parlamentare Andrea Delmastro e l’assessore regionale Elena Chiorino non avevano risparmiato frecciatine al provvedimento dei Cinquestelle. «Denaro sprecato, a danno del mancato utilizzo per tutelare e sostenere le imprese». E da FdI era arrivata la proposta di creare consulenti aziendali messi a disposizione dalla Regione per entrare nelle imprese, fotografare la loro identità attuale e analizzare al fine di correggere con un lavoro di squadra le debolezze.

Reddito di cittadinanza, il sottosegretario grillino s’infuria

Immediata era arrivata la replica della grillina, il sottosegretario all’Istruzione, Lucia Azzolina del Movimento 5 Stelle: «Per il collega biellese di Fratelli d’Italia Andrea Delmastro il reddito di cittadinanza sarebbe denaro sprecato. Lo vada a dire a uno di quei 600mila bambini italiani che vivevano in povertà assoluta. E che grazie a questa misura ora possono assaporare un pezzo di normalità. Io del Reddito di Cittadinanza sono orgogliosa. E resto convinta che governare seriamente significhi anche fare cose apparentemente impopolari, se sono giuste. Il tempo ci darà ragione».

La replica di Carmela Bucalo

L’ultima parola, però, se la prende l’onorevole Carmela Bucalo: «Un sottosegretario in questo Conte bis si dice orgoglioso del reddito di cittadinanza poiché è riuscito a migliorare la situazione economica di ben 600mila bambini italiani che vivevano in povertà assoluta. E che grazie a questa misura ora possono assaporare un pezzo di normalità. Cioè se ho capito bene: 600 mila bambini dalla “povertà assoluta”, con il reddito “possono assaporare un pezzo di normalità”!
Ma stiamo scherzando? Abbiamo contezza di quello che diciamo e scriviamo?».

«Ricordo – prosegue la Bucalo – che il reddito di cittadinanza ha portato moltissime truffe ai danni dello Stato. L’ultima (16 dicembre 2019), a Partinico con una Onlus attiva nel servizio di autoambulanze che pagava i propri volontari con dei veri e propri compensi. Ma anche soldi camuffati da rimborsi spese e guarda caso queste integerrime persone percepivano il reddito di cittadinanza. E clamorosi scandali, come quello legato l’ex terrorista Federica Saraceni, oppure quello dello spacciatore che viaggiava in Porsche, o del pusher romano. Tutti come premio per la loro “onestà”, percepivano il Reddito di Cittadinanza. Per completare il quadretto, ci sarebbe anche il blitz antimafia messo a segno dalla squadra mobile di Palermo il mese scorso: cinque dei nove fermati guarda caso erano premiati dallo Stato per il loro dinamismo.  Roba da non credere…».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica