Dirottò bus di bambini, il proclama in stile Br del senegalese: “Colpa di Salvini. Gloria all’Africa”

lunedì 9 Dicembre 16:54 - di Luciana Delli Colli
senegalese

Un atto d’accusa che il 47enne senagalese ha accompagnato a un proclama panafricano, che a ben vedere sarebbe buono per giustificare ogni nefandezza contro l’Occidente, compresa quella di sequestrare, minacciare, rischiare di uccidere 50 bambini, due insegnanti e una bidella. I quali – come tutti ricordano – si salvarono solo grazie al proprio coraggio e alla prontezza dei carabinieri e dei vigili del fuoco intervenuti in loro soccorso.

Il proclama panafricano

Così, mentre rivendicava di non essere “un assassino né un terrorista”, Ousseynou Sy ha detto che “l’ho fatto per l’Africa”, parlando di “sfruttamento” e “disprezzo del popolo africano”. “Ci chiamate poveracci, sventurati, disgraziati. Noi non siano né poveracci, né sventurati né disgraziati”, ha proseguito. “Giustizia sia fatta anche per noi africani”, ha aggiunto il senegalese, inneggiando alla “gloria all’Africa, gloria ai nostri morti, evviva il panafricanismo”.

Salvini: “Mi aspetto sinistri che gli diano ragione”

Roba da matti. Ricordate il “signore” che dirottò un autobus pieno di bambini, dandolo poi alle fiamme? Oggi dice al giudice che è colpa di Salvini, accusandomi di crimini contro l’umanità e genocidio, insultando poi l’Italia e inneggiando all’Africa… Aspetto i dotti commenti di giornaloni, intellettualoni e sinistri vari. Come minimo qualcuno darà ragione a questo delinquente, scommettiamo?”, ha commentato Matteo Salvini sulla sua pagina Facebook.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Franco 11 Dicembre 2019

    Corda al collo subito

  • FrancoPrestifilippo 10 Dicembre 2019

    Continuo a non capire perchè non vengano espulsi tutti quelli che delinquono! Fate una leggina in tal senso ed anche alla svelta !

  • Renato Rimondini 10 Dicembre 2019

    Se non ci muoviamo in fretta tre un anno saremo noi a lavorare nei campi di cotone

  • maurizio pinna 9 Dicembre 2019

    Lezione appresa dai presbiteri , dai compagni e dai pesci in barile.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica