Parla Abascal, il leader di Vox: «Giorgia Meloni è forte e determinata. Vinceremo insieme»

lunedì 18 novembre 11:30 - di Giovanna Taormina
Abascal

«Con Giorgia abbiamo un bel rapporto, una sintonia profonda su tutti i temi più importanti». Santiago Abascal è l’uomo del momento. Il leader del partito spagnolo Vox si è affermato come terza forza politica nel Paese alle elezioni dello scorso 11 novembre. È riuscito a scavalcare Podemos e il centrodestra lib di Cuidadanos.  In un’intervista a Libero parla del suo rapporto con Giorgia Meloni, la leader di Fratelli d’Italia. «L’ho conosciuta a Roma – dice – e mi ha impressionato questa giovane leader così forte e determinata, sono molto felice anche che il suo partito stia crescendo». Abascal sottolinea che la crescita di Fratelli d’Italia dimostra come anche «nel suo caso la coerenza è stata premiata».

Abascal: «Vox e FdI in Europa lavorano insieme»

«I gruppi di Vox e di Fratelli d’Italia in Europa già lavorano quasi come se fossero un gruppo unico», continua Abascal. E poi ancora: «Quando la stampa spagnola ci ha attaccato per la simpatia dimostrata da Salvini ai separatisti catalani, le parole chiare e forti di Giorgia ci sono state di grande aiuto. Con la Lega abbiamo idee simili sull’immigrazione». Poi spiega il segreto della sua vittoria in Spagna: «La difesa della nazione contro ogni separatismo». «Tutti i commentatori – dice – dicevano che la Spagna non avrebbe mai conosciuto un’alternativa patriottica e sociale. E invece noi, con pochissime risorse derivanti dai nostri volontari e con una continua campagna di demonizzazione ai nostri danni, abbiamo dimostrato in poco tempo che questo era possibile. Lo abbiamo fatto battendoci su quattro punti. La difesa dell’unità nazionale contro ogni tipo di separatismo, la difesa della sovranità nazionale contro i globalisti. La lotta contro l’immigrazione irregolare. E la difesa della libertà della persona, della famiglia e dell’impresa. La gente ha capito che soltanto Vox rappresenta una vera alternativa patriottica».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • valerie 18 novembre 2019

    Giorgia, troppi riconoscimenti! Occhio che se dai preoccupazioni le toghe fuxia-arcobaleno molleranno Salvini e cominceranno a puntare te. Sai come funziona il gioco!

  • In evidenza