Panchine rosse a Tivoli per il 25 novembre, l’iniziativa di FdI contro la violenza sulle donne

martedì 19 novembre 16:05 - di Redazione
violenza sulle donne
Violenza contro le donne, «mai abbassare la guardia». La ricorrenza internazionale del 25 novembre rinnova il monito. E rilancia l’allarme. Una data fissata in rosso sul calendario e omaggiata da una serie di iniziative volte a denunciare. Ricordare. Un ulteriore appello al contrasto e al monitoraggio di un fenomeno in inquietante crescita.

Violenza sulle donne: l’iniziativa di FdI a Tivoli

Da quando nel 1999 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite, con una risoluzione, ha designato il 25 novembre come data della ricorrenza, istituendo una giornata internazionale dedicata al tema della violenza sulle donne. Invitando i governi, le organizzazioni internazionali e le ong a organizzare attività utili a sensibilizzare l’opinione pubblica in quel giorno. Da quando il 25 novembre è diventata una “data simbolo”, insomma, non si contano le manifestazioni. Le celebrazioni e gli appuntamenti di rilievo socio-politico nazionale. Tra i vari eventi in programma, segnala in una nota il deputato e Presidente provinciale romano di Fratelli d’Italia, Marco Silvestroni, «un plauso va alle iniziative che si stanno concretizzando per il 25 novembre, data internazionale contro la violenza sulle donne, in molti comuni della Provincia di Roma».

Violenza sulle donne e panchine rosse: un simbolo

In particolare, prosegue nella nota Silvestroni, «è lodevole quella organizzata dal consigliere di Tivoli Pamela Corbo. La quale ha voluto riproporre l’iniziativa simbolica delle panchine rosse. Iniziativa che – conclude poi l’esponente FdI – un anno fa ho avuto l’onore di inaugurare anche in diversi comuni della Provincia. Faccio appello agli amministratori locali di fare il possibile per mettere in campo tutti gli strumenti di prevenzione a disposizione. Per non abbassare mai la guardia sulla violenza contro le donne». Un crimine odioso che va condannato penalmente e moralmente. Combattuto culturalmente. Prevenuto sempre.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza