Giorgia Meloni diventa pop grazie alla hit “Io sono Giorgia”: la ballano anche le mie nipoti…

domenica 10 novembre 18:57 - di Redazione
Giorgia Meloni

Giorgia Meloni personaggio pop grazie al cliccatissimo remix “Io sono Giorgia”. Un remix che riprende un passaggio del suo discorso alla manifestazione di San Giovanni che ha riunito il centrodestra lo scorso 19 ottobre.

La stessa Meloni ha commentato sulla sua pagina Fb il fatto che la hit “Io sono Giorgia” è la più popolare sui social: una buona notizia, ha detto. Unita a quella dei sondaggi che danno Fratelli d’Italia al 10 per cento.

In una intervista odierna al Corriere della Sera la leader di FdI ha commentato la crescita della sua popolarità grazie al remix nato per colpirla. Invece ha avuto milioni di visualizzazioni e ha trasformato Giorgia Meloni in un personaggio pop. Che impressione fa?  “Pure le mie nipoti lo ballavano – dice Meloni – diciamo che la cosa è sfuggita di mano”. E aggiunge: “E’ un periodo molto particolare per me. Di punto in bianco è come se il mondo si fosse accorto delle cose che dico. Persone che non ti ascoltavano, oggi lo  fanno. Se finisco in un remix – anche se montato per contestare le mie idee – in fondo significa che ho qualcosa da dire, no?”.

Poi commenta così la sua popolarità in ascesa: ” Io non mi sento gratificata dalla popolarità, forse perché in fondo sono una persona timida. Ma soprattutto perché so che più persone credono in te e più responsabilità hai sulle spalle”. Ora è più presa in considerazione dai suoi alleati maschi? Chiede il giornalista del Corriere. “Beh intanto Fratelli d’Italia è stabilmente il secondo partito della coalizione. E viene dato in crescita. La considerazione ce la siamo conquistata”.

Meloni non nasconde che ha dovuto faticare di più dei leader maschi. “Sì, è andata esattamente come diceva la sindaca di Ottawa Charlotte Whitton. ‘Le donne devono fare qualunque cosa due volte meglio degli uomini per venire giudicate brave la metà. Per fortuna non è difficile’ “.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza