Carola Rackete chiama a raccolta i disobbedienti di tutto il mondo: disturbiamo l’ordine pubblico

domenica 3 novembre 18:01 - di Redazione
Carola Rackete

Carola Rackete pensa di essere la filosofa capace di ispirare una nuova rivoluzione. Insomma veste i panni di Marx, almeno secondo il titolo che Repubblica assegna al suo scritto: “Disobbedienti di tutto il mondo uniamoci”. E’ l’anticipazione del libro della Rackete che da domani sarà in edicola con il quotidiano. Il libro si chiama “Il mondo che vogliamo”.

Stavolta però l’unione caldeggiata da Carola Rackete non è contro il capitalismo che sfrutta i lavoratori ma è contro il disastro ambientale. Lei vuole andare oltre Greta Thunberg e dice: “Non prendere l’aereo e non mangiare carne non basta” così come non è sufficiente consumare meno e evitare di acquistare troppi abiti nuovi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 5 novembre 2019

    Puo’ solo chiamare a raccolta i comunisti, mi fa specie che e’ tedesca, ma sicuramente non lo e’, perche’ se lo fosse non starebbe li’ ha sparare cavolate, quindi e’ la classica coatta comunista del momento che si sta beando di vana gloria.

  • ADRIANO AGOSTINI 4 novembre 2019

    Si, d’accordo ma vallo a fare in Germania e a noi lasciaci in pace. Già abbiamo lottato coi black bloc e adesso ci manchi tu con le tue idee… Aggiungo: se non facciamo DIMINUIRE LA DEMOGRAFIA nei continenti Africa (soprattutto) e in Asia, puoi fare quello che vuoi, no plastica, no aerei, no carne, ma non risolverai mai il problema. Fai questa importante considerazione: nel 1960 la popolazione mondiale era di 3 miliardi di persone, 6 miliardi nel 1990, 7,8 miliardi oggi e con il trend attuale si prevedono 10 miliardi nel 2040 e 12 miliardi nel 2050. Solo in Africa la popolazione aumenta di 80 (OTTANTA !) milioni l’anno: una nuova Germania in più ogni anno! E l’aumento diventa esponenziale: più popolazione, più donne (africane) che fanno figli e più popolazione. Aumentando la popolazione, anche se i più ottimisti dicono in misura limitata, aumenteranno i consumi di cibo, i disboscamenti per avere maggiori quantità di terreno coltivabile, maggior consumo di acqua, maggior consumo di tutto. Riflettete care carola e Greta e andatevi a leggere Malthus.

  • Giuseppe Forconi 4 novembre 2019

    Noi, l’Italia a cosa ci serve la UE ? Bruxelles ci passa sopra come fossimo l’ultimo tappetino alla porta di casa. Loro, la UE sa’ benissimo che la Carola ha sbagliato, ma a loro non interessa gli fa comodo che la pettegola faccia scalpore trattandosi dell’Italia, e noi….. cioe’ quel non voluto governo che ci ritroviamo rappresentato da quel anti italiano di Gentiloni, non muovono un dito per chiarire questa assurda situazione migratoria che ci inonda di pericolosi soggetti, criminali e malati contagiosi. Ma una massa di buonisti si scaglia contro chi sta cercando di arginare questa invasione o per lo meno, regolamentarla affinche’ chi veramente ha bisogno viene aiutato ma sbarra le porte ai non desiderati che si mascherano tra la folla. Per l’appunto Salvini e’ il criminale di turno, roba da matti che solo in Italia sta succedendo. Poi la destra e’ la cattiva perche’ fascista, ma loro cosa sono ? Amen.

  • In evidenza