Albania, primo bilancio del terremoto: 13 vittime e 300 feriti. Il racconto di Aida: «Crollava tutto»

martedì 26 Novembre 9:44 - di Redazione
Albania

Una forte scossa di terremoto, di magnitudo 6.4, ha colpito l’Albania alle 2.54 (ora locale, le 3.54 in Italia). L’epicentro del sisma a 20 chilometri di profondità e a 11 chilometri da Durazzo, la seconda città del Paese. Quindi, a una trentina di chilometri a nordovest di Tirana. Dopo la prima forte scossa, la terra ha tremato ancora due volte (magnitudo 5,3 e 5,1).

Albania: i numeri di una strage

Il bilancio è per ora di 13 morti, mentre i feriti sono 300. Un uomo e una donna sono morti nel crollo di un edificio a Thumane, vicino a Durazzo. Un’altra persona ha perso la vita dopo essersi lanciata dalla sua abitazione, in preda al panico, a Kurbin, una cinquantina di chilometri a nord della capitale. La quarta vittima a Durazzo, nel crollo di un palazzo.

«Tutti in strada in preda alla paura»

«È stata una scossa forte e lunga, si muoveva tutto. In preda alla paura e al panico abbiamo lasciato casa per correre in strada». Questo il racconto all’Adnkronos di Aida, italiana di origine albanese, da Tirana. «Qui fortunatamente non abbiamo avuto danni importanti a differenza di Durazzo e dei paesi vicini. Lì i crolli sono tanti».

«Non rientriamo a casa»

«Noi siamo al primo piano», continua Aida che in questi giorni si trova in Albania in visita alla sua famiglia. «Appena abbiamo sentito la scossa, abbiamo preso i miei nipoti di due e sette mesi per precipitarci in strada. E qui restiamo al momento perché le repliche, seppur più brevi e meno intense, continuano». Nella stessa zona lo scorso settembre un altro terremoto di magnitudo 5.6 aveva sconvolto tutti. «Era il 21 settembre e poche ore prima della scossa era nato mio nipote», ricorda Aida. «Ora torniamo a rivivere quella paura».

La scossa avvertita soprattutto in Puglia

La scossa è stata avvertita anche in Italia e in particolare in Puglia. Diverse le repliche: la più forte circa un’ora dopo di magnitudo 5.4. «La scossa di #terremoto delle ore 3.54 è stata avvertita in provincia di Bari, Bat, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto. Dalla sala della protezione civile della @RegionePuglia non risultano allo stato segnalazioni di danni in Puglia». Così in un tweet il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.

A settembre l’Albania colpita da un’altra scossa

Il terremoto che nella notte ha colpito l’Albania era stata preceduto il 21 settembre scorso da un sisma di magnitudo 5,6 che aveva danneggiato circa 500 edifici ed era stato considerato come il più forte degli ultimi 30 anni. Il sisma più devastante nella storia del Paese risale al primo giugno del 1905, quando almeno 120 persone morirono a seguito di una scossa di magnitudo 6.6.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *