Un sms minaccioso di Renzi fa tremare Conte: «Posso farlo cadere come Letta»

giovedì 17 ottobre 14:49 - di Leo Malaspina

Siamo già alle minacce. Agli sms profetici. Al Renzi contro Conte. “Guarda che con dieci deputati ho fatto cadere Letta”, avrebbe scritto l’ex premier. Matteo da Firenze, a quanto pare, ha il numero di cellulare del premier. E sa come usarlo per tenerlo in scacco.

Conte ostenta tranquillità, però…

In mattinata, dalle pagine del Corriere della Sera, è arrivato un appello imbarazzato di Conte dopo le tensioni per il varo della manovra. “Da tutte le forze politiche, vecchie e nuove – dice il premier  – mi aspetto lealtà e spirito di collaborazione. Per cambiare l’Italia, dobbiamo lavorare tanto nella medesima direzione”. Ma la maggioranza è sempre più in fibrillazione. “Abbiamo messo in piedi una serie di riforme – prosegue – che hanno bisogno di tempo per esplicare i propri effetti. I ribaltoni non mi preoccupano. E poi abbiamo già visto ad agosto che mosse avventate e irresponsabili non pagano”.

Renzi manda sms per spaventare il governo

E’ la Stampa di Torino, questa mattina, a riportare un’indiscrezione clamorosa. Un sms malandrino di Renzi a Conte. Un ulteriore attacco, dopo quello dei giorni scorsi. “A un grillino che gli chiedeva se davvero il suo piano fosse di sostituire Conte, magari perché, come dicono tutti, è lui il vero competitor nell’ area del centro. E perché si illudesse di farlo alla testa di un partito che secondo i sondaggi vale in media il 4%. La risposta, secondo quanto riferito al premier, è stata raggelante: Ti ricordo che ho fatto cadere Letta con dieci deputati…”. Secondo il quotidiano torinese, il testo dell’sms sarebbe stato comunicato celermente al premier. «Tutti hanno capito che vuole far credere a Luigi che potrebbe prendere il mio posto. Magari dopo la manovra, tra qualche mese», avrebbe replicato il premier. +

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • elio 18 ottobre 2019

    importante che conte vada via

  • In evidenza