Umbria, ironia del web sulla foto dei leader giallorossi a Narni (Video)

venerdì 25 ottobre 16:41 - di Redazione

Umbria, tutti insieme appassionatamente. Ci mettono la faccia Conte, Di Maio, Bianconi, Zingaretti e Speranza. E si fanno fotografare uno vicino all’altro. Una foto “storica”, la definisce Myrta Merlino su La7. Che cambierà la politica italiana. E’ la prova che la coalizione giallorossa fa sul serio.

Gli ospiti in studio ironizzano, da Minzolini a Mulè: quelle pose non convincono. Ma si toccano o non si toccano? E sul web è una cascata di ironia. Ma come, si chiedono in tanti, Conte va a fare la chiusura della campagna elettorale? Ma a nome di quale partito? E poi perché dice che non è un test nazionale? E allora perché è corso a Narni? Domande più che legittime.

E poi c’è chi fa notare quella sedia vuota, accanto ai quattro che sorridono nell’Auditorium di Narni. Una sedia vuota che anche un presagio, un cattivo segno. E’ la sedia dove Matteo Renzi non si è voluto sedere.

Commenta il leghista Luca Arioli: “Foto emblematica di oggi: a sinistra ci sono Speranza (Articolo Uno) e Zingaretti (PD), al centro c’è il Candidato Presidente dell’Umbria Bianconi (Lista Civica) e poi Di Maio e Conte (M5S). Una grande ammucchiata stile “guardie e ladri” pur di battere Salvini…”. La giornalista Gaia Tortora fa notare che foto di Berlusconi che entra al Nazareno non ci sono. Invece questi ostentano… Gli utenti si scatenano: sono inguardabili. 

C’è poi chi parla di “discesa degli alieni” e chi posta il video dello scontro tra Di Maio e un cittadino di Terni, che si conclude con l’ingloriosa fuga del ministro degli Esteri. Il quale in aggiunta ammonisce: non facciamo dell’Umbria un trofeo elettorale da esibire. Più o meno lo stesso mantra già espresso da Conte: l’Umbria? Ha una popolazione uguale alla provincia di Lecce, non è un test fondamentale… . Sanno già che la partita è persa?

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giovanni vuolo 26 ottobre 2019

    Io dico che chi di Speranza vive, disperato muore.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica