Trump posta la foto del cane che ha scovato Al Baghdadi: si chiama Conan

martedì 29 ottobre 18:09 - di Redazione

“Abbiamo declassificato una foto del meraviglioso cane (nome non declassificato) che ha fatto un grande lavoro nel catturare e uccidere il leader dell’ISIS, Abu Bakr al-Baghdadi!”. Così Donald Trump sul suo profilo ufficiale ha postato l’immagine del pastore tedesco che ha scovato il Califfo del terrore.

Pare che il cane sia stato inviato nel tunnel nel timore che Al-Baghdadi indossasse un giubbotto esplosivo. Timore giustificcato, visto che il capo dell’Isis indossava davvero un giubbotto suicida e lo ha fatto esplodere nel tunnel, uccidendo se stesso e i suoi tre figli.

Appartiene alla Delta Force

Trump ha dichiarato che il tunnel è crollato durante l’esplosione. Sembrava anche riferirsi a più di un cane sulla scena dell’inseguimento, dicendo domenica mattina che Al Baghdadi “ha raggiunto la fine del tunnel, mentre i nostri cani lo inseguivano”. L’animale, appartenente alla Delta Force, è rimasto ferito ma si sta riprendendo, ha detto un funzionario della difesa degli Stati Uniti. Il presidente ha definito il cane “bello” e “talentuoso”, ma finora il suo nome e il padrone rimangono un mistero. Inoltre, non è stata rilasciata una descrizione della razza.

“Non possiamo dire il nome del cane”

«È un’operazione Delta, non possiamo dire il ​​nome del cane», ha spiegato un funzionario della difesa alla CNN.
Anche il presidente del Joint Chiefs of Staff Mark Milley ha rifiutato di nominare il K-9, dicendo che il cane è ancora “in attività” ed è tornato in servizio con il suo padrone “quindi non rilasciamo ancora foto o nomi di cani o qualsiasi altra cosa.”
“Non stiamo rendendo pubblico il nome dell’animale in questo momento. Il cane è ancora a teatro. Il cane ha svolto un servizio eccezionale come fanno tutti in una varietà di situazioni”, ha detto in conferenza stampa un portavoce del Pentagono. Secondo Newsweek, si chiama Conan ed è un pastore di razza belga Malinois.
Le forze armate statunitensi si affidano in genere a cani lupo e Malinois belgi. Questa non è la prima volta che le forze armate americane fanno affidamento su un cane in operazioni contro i terroristi. Nel 2011, un pastore tedesco di nome Cairo prese parte al raid che portò alla morte di Osama bin Laden. Cairo ha infatti protetto l’area intorno al complesso bin Laden mentre la Navy SEALs è entrata.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza