Trieste rende omaggio ai poliziotti eroi. Uno schiaffo agli sciacalli

domenica 6 ottobre 12:07 - di Redazione
agenti uccisi a Trieste

E’ un tappetto di fiori, disegni colorati fatti a mano dai bambini, tricolori listati a lutto, quello che riempi i tre gradini all’ingresso della questura di Trieste. Lì due giorni fa sono stati uccisi Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, di 31 e 34 anni. E’ un tributo a due agenti, a “due eroi”, è un “grazie per aver servito questo Paese”. Ma è anche la risposta agli sciacalli che hanno speculato su questa tragedia. C’è una piccola macchina della polizia, il regalo di un bambino, ci sono diverse decine di lumini accesi, il cordoglio di associazioni e singoli, di “Trieste che piange e ama due angeli”.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza