Sgarbi: «È un governo di peracottari. E ogni volta che sento parlare Di Maio…»

martedì 1 ottobre 9:22 - di Paolo Sturaro
Sgarbi

«È un governo di peracottari, rimasto lì solo per mantenere 211 parlamentari, con la minaccia di tagliare gli altri, quando bastava che tagliassero se stessi». Vittorio Sgarni durissimo nel corso della trasmissione “Stasera Italia”. «Una cosa contro ogni democrazia, contro la Costituzione, contro l’armonia dei collegi che corrispondono a persone. Ogni volta che sento parlare Di Maio, con il compiacimento idiota di dire tagliamo i parlamentari invece di tagliarsi qualcosa d’altro, penso che nessuna cosa che fanno avviene per verità»- Sgarbi smantella così l’iniziativa voluta dai Cinque Stelle e accettata dai nuovi alleati di governo. E ha ribadito il proprio dissenso nei confronti di un inciucio non votato dal popolo. Lo stesso Sgarbi ha dato in dono il suo “Diario della capra 2019-2020” a Matteo Renzi. Il tutto condito con una bella dedica: “A Matteo, capra di Grillo” spiegando poi che «così potrà segnarsi gli insulti ricevuti negli anni dal fondatore dei 5 Stelle».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza