“Otto e mezzo”, Giorgia Meloni alla Gruber: «Non si permetta, io non dico sciocchezze» (video)

venerdì 4 ottobre 9:55 - di Franco Bianchini
Otto e mezzo

Durissimo botta e risposta a Otto e mezzo. Lo scivolone della Gruber: «Non dica sciocchezze». Si apre lo scontro. Giorgia Meloni risponde in modo duro e mette al tappeto la Lilli di La7: «Non si permetta». «Guardi io non mi metto a litigare con lei». «Eh no, deve argomentare, sono stufa di sentirmi dire che dico sciocchezze».

GIORGIA MELONI A "OTTO E MEZZO" 03-10-2019

Seguitemi in diretta a “Otto e Mezzo” su La7. Una buona serata a tutti voi!

Pubblicato da Giorgia Meloni su Giovedì 3 ottobre 2019

Gli animi si sono scaldati sui rapporti dell’Italia con l’Unione europea e poi sulla differenza di trattamento dei vari governi in occasione della presentazione delle manovre.
Il confronto a Otto e mezzo inizia con i dazi. «Sono sempre un problema, noi abbiamo prodotti facili da vendere, del made in Italy. Ma dire che siano i frutti del sovranismo di Trump è una lettura riduttiva». «Il contenzioso degli Usa», puntualizza la Meloni, «è aperto da 15 anni, è una vicenda che conferma invece il fatto che il sovranismo che sta creando problemi è quello di Francia e Germania».

«Io sono una grande europeista, ma ritengo che l’attuale costruzione» dell’Europa «sia stata voluta per essere strumento nelle mani di qualcuno». «Secondo me», incalza la Meloni, «la Ue dovrebbe essere confederale, invece di essere tutti delle colonie della Francia e della Germania». Non deciso allo Ius soli o Ius culturae.

«Io candidata sindaca a Roma? Non è una cosa che sto valutando», puntualizza la Meloni sul caso Raggi. «Siamo in una fase positiva», dice riferendosi al consenso che i sondaggi danno a Fdi. «Ci sono tantissime persone che possono governare benissimo Roma, e quasi tutti possono fare il sindaco meglio della Raggi».

Berlusconi dice che ha sdoganato i fascisti? «Forse intende di aver dato una mano a Mussolini nel ’22», risponde la Meloni, sempre a Otto e mezzo. «Forza Italia è in difficoltà e questo genera nervosismo, spero che voglia stare nel centrodestra».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Elio 17 ottobre 2019

    Tantissima stima per la signora MELONI.

  • Luciano Vignati 4 ottobre 2019

    Anche se sono consapevole che Cairo abbia acquistato la 7 e il gruppo Mondadori con i soldi di Soros per creare una specie di 5 colonna di radical chic per imporre il suo pensiero, non pensavo che si arrivasse a codesto punto, ossia reclutare dei pseudo giornalisti mercenari, settari e marci nella testa e mi riferisco non solo alla Gruber e Severgnini ma anche agli altri conduttori che 6 giorni su 7 nei loro programmi attaccano gli esponenti del centro destra. Non resta che far girare i filmati come l’intervista a Giorgia Meloni per smascherare i mercenari rossi del grande fratello mondiale nemico del popolo, dei lavoratori e della classe media che pensa e vuole contare.

  • Giuseppe Malaisi 4 ottobre 2019

    mi scusi on.le Meloni ma non ha niente di meglio da fare che andare a parlare con la Gruber ?

  • IL CAMERATA 4 ottobre 2019

    La Lilli nazionale fa sempre così quando ospita uno che ha idee opposte alle sue….cercava di mettere in difficoltà anche Salvini tre sere fa, ma il Capitano non si è fatto fregare ed aveva la risposta pronta. Quando invece ospita i sinistrati,allora li lascia parlare liberamente e se la suonano e se la cantano fra tutti loro, con contorno di Padellaro, Travaglio, Scanzi e compagni (è il caso di dirlo!)

  • In evidenza