Miss Italia, choc a sinistra: Carolina Stramare eletta con il voto degli italiani (video)

sabato 7 settembre 13:47 - di Viola Longo

Occhi verdi, capelli castani, un metro e 79 di altezza, un diploma di liceo linguistico in tasca, un lavoro da modella già avviato e una passione per l’equitazione, che pratica a livello agonistico. È Carolina Stramare, eletta stanotte Miss Italia 2019. Carolina, di Vigevano ma di origini genovesi, in un primo momento era stata eliminata dal televoto e poi ripescata dalla giuria presieduta da Gina Lollobrigida. È stato però proprio il voto popolare, alla fine, a incoronarla più bella di tutte, mentre al secondo e terzo posto si sono classificate la siciliana Serena Petralia e l’italo-cingalese Sevmy Tharuka Fernando.

Miss Italia vince la prima serata

Miss Italia ha vinto gli ascolti della prima serata con il 19,6% di share e picchi di oltre tre milioni e 200mila spettatori. Dunque, gli italiani se ne sono infischiati delle polemiche vetero femministe e bacchettone di chi, nelle settimane della vigilia, aveva criticato il ritorno sulla tv pubblica del concorso di bellezza, arrivando a scrivere all’Ad Fabrizio Salini perché intervenisse. «Non rispetta la dignità della persona, non supera gli stereotipi di genere al fine di promuovere la parità e di rispettare l’immagine e la dignità della donna, non realizza contenuti volti alla prevenzione e al contrasto della violenza in qualsiasi forma nei confronti delle donne», avevano tuonato, tra le altre, le associazioni DonneinQuota, Differenza Donna, Ong Rebel Network, D.i.Re., Coordinamento Italiano Se Non Ora Quando?.

Choc a sinistra: gli italiani hanno potuto votare

Un coro dal quale non poteva mancare la voce di Laura Boldrini, che alla vigilia della finale ha lanciato il suo diktat: «La Rai faccia i concorsi per regolarizzare le precarie, altro che quelli di bellezza». Ma si tratta di polemiche che non stupiscono. E non solo perché, ahinoi, abbiamo imparato a conoscere fin troppo la Boldrini. A pensaci bene, infatti, Miss Italia assomma una serie di caratteristiche veramente indigeste per la sinistra: celebra la bellezza senza complessi, è cara agli italiani e fa decidere chi vince al voto popolare. Intollerabile che esista, figurarsi che vada in prima serata sull’ammiraglia Rai.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi