Il nuovo hobby degli immigrati: prendere a pugni le donne. Un altro caso a Torino

15 Set 2019 11:00 - di Redazione

Dopo il caso di Lecco, dove un immigrato irregolare del Togo ha steso con due pugni prima una ragazza e poi una cinquantenne, senza alcun motivo, si registra un altro caso a Torino.

Qui protagonista dell’episodio è stato un marocchino irregolare di 34 anni: prima ha spintonato e insultato una coppia di coniugi, poi ha aggredito a caso  una ragazza colpendola con un pugno al volto. Quindi, all’arrivo dei carabinieri, richiamati da alcuni passanti, ha cominciato a inveire e offendere i militari che lo invitavano alla calma, diventando sempre più aggressivo.

Per questo il carabiniere abilitato a utilizzare il teaser  ha avviato la procedura per l’uso della pistola e dopo averlo sollecitato più volte a calmarsi ha ‘sparato’ un dardo.  Il marocchino, come accertato dall’ospedale dove è stato trasportato, aveva fatto abuso di cannabis. La donna aggredita è una trentenne ed è stata ricoverata per accertamenti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA