Brexit, Johnson come uno scarafaggio. Lo schiaffo dello scrittore McEwan al premier

domenica 8 settembre 10:31 - di Redazione

Una nuova tegola si abbatte sul primo ministro Boris Johnson. E, in termini di immagine, rischia di essere perfino più pesant dell’abbandono da parte del fratello Jo: Ian McEwan, considerato uno dei maggiori scrittori viventi di lingua inglese, ha annunciato di aver appena finito un romanzo breve sulla Brexit nel quale il premier britannico viene paragonato a uno scarafaggio. L’ispirazione, ha confermato, gli è venuta da Kafka. «Per questo romanzo ho un grande debito nei confronti di Franz Kafka: racconta la storia di uno scarafaggio che una mattina si sveglia dopo tanti incubi notturni e scopre che è stato trasformato in una creatura gigantesca: il primo ministro inglese», ha rivelato lo scrittore, intervenendo al Festivaletteratura in corso a Mantova. Il romanzo, ha chiarito, è già nelle mani dell’editore e «verrà pubblicato rapidamente. Ho terminato il dattiloscritto giovedì scorso e penso che uscirà entro dieci giorni dal giorno della consegna». McEwan, a Mantova per presentare il suo ultimo romanzo Macchine come me (Einaudi), si è scagliato contro «il nazionalismo inglese che ci ha portato in questa situazione». «Siamo in mezzo a una crisi istituzionale che non sappiamo come finirà. Nessuno sa cosa sta succedendo: alla fine di ottobre saremo ancora membri dell’Unione europea? Non lo sappiamo», ha detto, aggiungendo che «forse perderemo la Scozia e forse avremo l’Irlanda unita e questa potrebbe essere una buona notizia».

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza

contatore di accessi