Lollobrigida (FdI): «L’alleanza tra noi e la Lega è naturale. FI deve chiarire qualcosa…»

lunedì 12 agosto 11:41 - di Redazione

«Il centrodestra deve andare unito alle elezioni per formare subito dopo un governo coeso ed omogeneo in grado di dare risposte alla Nazione». Lo ha detto in una intervista al Tempo il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida. «Serve un esecutivo forte che tagli le tasse, sostenga l’occupazione e metta in condizione chi produce di creare ricchezza e posti di lavoro, difenda i nostri interessi in Europa e nel mondo. Prima di parlare di alleanze e coalizioni, quindi, parliamo del programma. Il resto verrà da sé. Fratelli d’Italia e Lega mi sembrano essere molto d’accordo su tutti questi punti. È Forza Italia che deve chiarire la propria posizione». Quanto all’alleanza tra FdI e Lega, «appare piuttosto naturale: praticamente la pensiamo in maniera uguale o simile su molte cose. Oltretutto andando uniti avremo una larghissima maggioranza per sostenere un governo forte e coeso. Per quanto riguarda FI, invece, serve un chiarimento: Berlusconi ha votato Sassoli alla presidenza dell’Europarlamento e ha dato la fiducia alla presidente di Commissione Ue Van der Leyen».

«La priorità, per il bene del Paese, è ridare la parola gli italiani il più presto possibile e poi dar vita a un governo forte che possa varare riforme fondamentali per rilanciare l’economia e tutelare gli interessi dell’Italia all’estero», ha detto ancora Lollobrigida. «È in atto un tentativo vergognoso  di evitare le elezioni con una manovra di palazzo. Grillo e Renzi pur di salvare la poltrona non vogliono ridare la parola ai cittadini. Ma sono sicuro che il presidente Mattarella non si presterà mai al loro gioco». Quanto alle ipotesi della formazione di un governo sostenuto da Pd e grillini, «a parole i 5 Stelle avevano detto che non avrebbero mai governato con i Democratici e lo stesso Renzi ha sempre chiuso a qualsiasi intesa con i pentastellati. A parole… Spero non si debba assistere all’ennesimo ribaltone antidemocratico. Le elezioni europee del 26 maggio hanno detto chiaramente che il centrodestra vale il 50% dei consensi. La volontà degli italiani è chiara», conclude Lollobrigida.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 13 agosto 2019

    Sarebbe auspicabile avere un unico movimento politico di destra, ma….!! con Berlusconi in mezzo ci saranno vari nodi da risolvere, tipo : sotto che nome di partito alle elezioni, ? Chi comandera’ ? Chi sara’ il presidente del consiglio ? Chi formera’ il governo ? e tante altre domande logiche.

  • 13 agosto 2019

    Il centrodestra deve ritornare unito come una volta senza giochi di potere e di rancore.Berlusconi,a mio parere,ha votato in un certo modo alle europee in quanto facente parte del PPE ma senza condividere le scelte.
    Comunque nel prossimo governo,a trazione FI,Lega,FdI ci vuole uno del prestigio e delle conoscenze di Berlusconi per farsi ascoltare in EU e per far ritornare l’Italia agli albori di una volta.
    Quindi avanti tutta con il nuovo governo.

  • Emilio 13 agosto 2019

    Continuate a confondere l’Europa con l’Italia. I parlamentari 5 stelle. in Italia sono più numerosi. Circa il apporto con Forza Italia ricordo che alle ultime elezioni avevate un programma comune per il Centro-Destra. La nomina di Sassoli o della presidente europea sembra solo un pretesto. L’Europa non è l’Italia.

  • In evidenza

    contatore di accessi