Ora i migranti sbarcano dal veliero: accade in Salento, preso lo scafista

domenica 28 luglio 13:15 - di Redazione

Un presunto scafista di nazionalità turca, K.M., 44 anni, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Maglie, in provincia di Lecce, dopo lo sbarco di una ventina di migranti avvenuto questa notte a Porto Miggiano, nei pressi di Santa Cesarea Terme a bordo di una barca a vela lunga circa 11 metri. Il veliero si era incagliato lungo la costa e in particolare vicino a una scogliera. L’uomo è stato bloccato verso le 2 mentre, appena sbarcato da un tender con il quale aveva abbandonato il veliero, stava tentando la fuga. È stato quindi sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso della somma contante di 900 euro. Secondo una testimonianza avrebbe pilotato il natante.

Sequestrato il veliero

Un altro migrante clandestino che lo accompagnava, di nazionalità curdo irachena, ha riferito inoltre della presenza a bordo di ulteriori 16 migranti di nazionalità curdo irachena. I militari della Capitaneria di Porto di Otranto durante ricerche successive hanno rintracciato verso le 8.40 due migranti adulti (un uomo e una donna) e cinque minorenni (quattro maschi e una femmina) in località ‘Torre di Porto Miggiano. I migranti sono stati accompagnati nel centro di accoglienza ‘Don Tonino Bello di Otranto. Continuano le operazioni di messa in sicurezza dell’imbarcazione e di ricerca di eventuali dispersi a cura dell’unità navale Sar della Capitaneria di porto di Otranto e di sommozzatori dei vigili del fuoco. L’imbarcazione ausiliaria utilizzata per la tentata fuga e lo sbarco è stata sequestrata, unitamente a una somma di denaro. Il cittadino turco deve rispondere di ingresso clandestino di stranieri nel territorio italiano e favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina e abbandono di nave in pericolo da parte del comandante.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi