David Parenzo riesce a farsi mandare al diavolo anche da Riccardo Pacifici

lunedì 29 Luglio 18:33 - di Il Cavaliere Nero

La smania di protagonismo di David Parenzo ha fatto spazientire anche Riccardo Pacifici, già portavoce della comunità ebraica di Roma. Su twitter uno scontro al calar bianco, con il conduttore televisivo che insiste nella sua difesa ad oltranza del povero delinquente che ha concorso ad assassinare Mario Cerciello Rega, il carabiniere-eroe pianto da tutta Italia. Non difende certo il delitto – ci mancherebbe – ma una povera bestia criminale con la fronte bendata.

“Dovevano massacrarlo di botte”

Scrive Pacifici, e come non concordare con lui, rivolto all’ineffabile Parenzo: “Mi dispiace ma non sono d’accordo con te. Lui non era un indagato ma un reo confesso e posso garantirti che secondo i miei canoni  sono stati troppo civili i soldati dell’@_Carabinieri_ . Per me potevano massacrarlo di botte per ore . Solidarietà all’Arma emotivamente devastata”.
Violenta e cafona, come al solito, la replica di Parenzo, che ormai pensa di essere giudice di tutti: “Hai scritto una cazzata enorme. Fidati. L’Arma stessa ha chiesto scusa e avviato un’inchiesta interna. Nelle mani dello Stato, anche se colpevoli, non si viene bastonati. Si chiama “stato di diritto”. Ripeto: hai scritto una grande cazzata. Grande”.

Insulta tutti

Che aggiungere? Sono giorni e giorni che Parenzo insulta tutti quelli che la pensano diversamente da lui. Sembra un metodo per far crescere la propria popolarità, ma certo non è una gran prova di intelligenza quella che mette in mostra ogni volta che le sue pupille fissano la tastiera per sparare a zero contro tutti.
Suggeriamo una salutare vacanza lontana dal computer. Perché finora si è imbattuto in persone perbene e che tutto sommato sopportano i suoi insulti. Poi, se insiste, potrà anche essere accontentato con qualche querela. Non gli converrebbe, crediamo. La smetta di fare il ragazzino capriccioso. Anche perché è cresciuto abbastanza d’età.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Tolu 30 Luglio 2019

    Cresciuto in età, certo! Ma col cervello che continua ad accumulare c@##a fin tanto che avanza di età

  • giorgio 30 Luglio 2019

    David Parenzo ma non solo lui; ormai la rete tv La 7 per la quale tale individuo lavora e’ diventata, salvo rarissimi casi,ripeto rarissimi, una succursale della piu’ becera informazione a senso unico o pensiero unico, una sorta di plotone di esecuzione contro chi possiede ancora valori nobili. A margine, non mi si venga a dire che “difendere” quei due delinquenti rei confessi e montare una cagnara immonda per la benda sia un valore nobile. Verranno si’ difesi da uno o piu’ avvocati perché questo fa parte delle regole dello Stato di diritto, ma per quello che mi riguarda i carabinieri avrebbero dovuto comportarsi come si sarebbe comportata la polizia targata USA, ora non si parlerebbe piu’ della benda.