Salute, cinque ricerche “made in Italy” per combattere Alzehimer e Parkinson

mercoledì 26 giugno 15:51 - di Redazione

Cinque progetti di ricerca per combattere Alzheimer, Parkinson, sclerosi laterale amiotrofica (Sla) e sclerosi multipla che saranno finanziati da fondazione Cr Firenze. È l’esito del bando per una ricerca sulle malattie neurodegenerative promosso dalla stessa Fondazione in collaborazione con l’università degli studi di Firenze, nelle cui strutture verranno condotti gli studi proposti dai professori Maria Beatrice Passani, Fabrizio Chiti, Luca Massacesi, Sandro Sorbi e Francesca Cardona. L’iniziativa mira a migliorare la conoscenza delle basi fisiopatologiche, ma anche delle prospettive terapeutiche e della qualità della vita per queste patologie altamente invalidanti. I progetti di ricerca sono complessi e ambiziosi. Saranno due le equipe a focalizzarsi sull’Alzheimer, malattia sulla quale la ricerca ha visto negli ultimi anni progressi straordinari anche grazie alla ricerca traslazionale, benché le terapie disponibili restino ancora insoddisfacenti. I trattamenti esistenti infatti riescono a rallentare la progressione dei sintomi della malattia con i benefici che durano in media sei mesi e la loro efficacia non si estende purtroppo a tutti i malati di Alzheimer. Il costo economico ed il carico sanitario del morbo di Alzheimer aumenta con l’invecchiamento della popolazione; tuttavia ad oggi non esiste alcun trattamento che incida sui meccanismi patologici della malattia.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza