Pregiudicato bulgaro semina il panico a Campobasso: era stato scarcerato 3 ore prima

domenica 9 giugno 12:08 - di Redazione

Quattro giorni di carcere non sono stati sufficienti a far desistere un 21enne bulgaro dal furto di veicoli. Uscito giovedì alle 15  dal carcere di Larino, in provincia di Campobasso, ci è rientrato poco prima di cena, dopo aver seminato il panico in mezza provincia.

Scarcerato dopo 4 giorni

Il pregiudicato bulgaro era stato incarcerato domenica 2 giugno poiché sorpreso ed inseguito dai Carabinieri della Sezione Radiomobile di Termoli dopo aver rubato lo scooter di una ragazza in una piazza centrale della cittadina costiera.

La fuga da Termoli a Campomarino

Il giovane recidivo ha colpito ancora: dovendo fare rientro in Puglia, anziché servirsi dei mezzi pubblici ha deciso di impossessarsi dell’autovettura di una giovane donna e mettersi in strada per raggiungere la sua dimora. Giunto a Termoli, a corto di benzina ha parcheggiato il veicolo davanti ad un’officina e rubato una piccolissima utilitaria di proprietà del titolare dell’attività commerciale. La vittima ha immediatamente chiamato i Carabinieri, che intervenuti tempestivamente hanno intercettato il veicolo in fuga nell’agro di Campomarino. Il bulgaro alla vista dei lampeggianti non si è dato per vinto ed accelerando ha assunto una condotta di guida spregiudicata in sorpassi azzardati, circolazione contromano ed un tamponamento ad un veicolo condotto da una donna con a bordo l’anziana madre.

I carabinieri lo hanno preso dopo un inseguimento

Non senza difficoltà i carabinieri sono riusciti a sorpassare il fuggitivo ed a bloccarlo dopo circa dieci chilometri di inseguimento. Il pregiudicato ha provato a scappare a piedi, ma è stato fermato e condotto nella Caserma di via Brasile. Dopo le formalità è stato associato nuovamente alla Casa Circondariale di Larino, dalla quale era uscito qualche ora prima – con l’obbligo di dimora nel suo comune – ove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria cui risponderà nuovamente della rapina impropria con una recidiva infrasettimanale. Entrambi i veicoli, recuperati, sono stati restituiti ai legittimi proprietari. Per le donne incorse nel sinistro stradale, nessuna lesione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza