Assale a bastonate una donna e pesta i carabinieri: la belva è un nigeriano

venerdì 28 giugno 13:33 - di Redazione

L’immigrato nigeriano che in un altro momento Laura Boldrini avrebbe definito una «risorsa» per il Paese, si è rivelato – lui come altri prima di lui – una furia incontenibile che, prima ha infierito a bastonate su una povera donna responsabile semplicemente di essere a poca distanza da lui alla fermata dell’autobus in attesa dell’arrivo del mezzo, poi, una volta scattato l’allarme e giunti sul posto i carabinieri, lo straniero indomito ha pesato bene di opporre resistenza al fermo prendendo a calci e pugni i militari intervenuti…

Nigeriano irregolare assale a bastonate una donna alla fermata del bus

Una belva indomabile, l’immigrato nigeriano 33enne risultato oltretutto irregolare sul territorio nazionale, che i carabinieri di Bari sono riusciti a contenere, neutralizzandone la minaccia esplosa fino q quel momento in tutto il suo folgore, arrestandolo per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. Dopo una chiamata al numero di emergenza 112, l’extracomunitario è stato sorpreso in via Ricchioni, armato di un bastone mentre picchiava una donna in attesa alla fermata dell’autobus. L’assalitore, all’arrivo dei carabinieri del Nucleo Radiomobile, è fuggito a piedi ma è stato comunque raggiunto, bloccato e disarmato a fatica. Per sfuggire alla cattura, ha sferrato calci e pugni ai militari procurando loro lesioni giudicate guaribili in 10 giorni di prognosi.

La vittima portata al pronto soccorso: ha riportato traumi e contusioni

La vittima, un’impiegata 55enne, ha dovuto far ricorso alle cure dei medici dell’ospedale di Bari San Paolo i quali le hanno riscontrato traumi e contusioni, quindi l’hanno dimessa con giorni 6 di prognosi. Il bastone è stato sequestrato. Il nigeriano è ora in attesa di giudizio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza