Voli di Stato, il Viminale sconfessa “Repubblica” e pm: «Utilizzo sempre per motivi istituzionali»

giovedì 16 maggio 17:37 - di Mariano Folgori

«In nessun caso il ministro ha utilizzato questi servizi per motivi estranei al suo ruolo istituzionale. Salvini è abituato a utilizzare voli di linea, rigorosamente in economy, nonostante abbia il livello di tutela personale più elevato». Lo sottolineano fonti del Viminale in riferimento ai  “voli di Stato». Il ministero dell’Interno smonta cosi l’inchiesta subito avviata dai pm romani dopo la “segnalazione” de la Repubblica contenuta in un articolo. Tutto questo polverone viene alzato, guardacaso, in piena campagna elettorale,

Voli di Stato per motivi di sicurezza

In precedenza c’era stata una nota  del Dipartimento di Pubbica  Sicurezza che ha così ricordato: «Al Ministro dell’Interno, per disposizione normativa, è attribuito il primo livello di protezione che dà diritto all’utilizzo di aerei di Stato al pari di tutti i soggetti sottoposti al medesimo livello di sicurezza. Infine si precisa che i costi di un’ora di volo sono di 1415 euro complessivi di cui 315 euro sono i costi per il carburante e 1100 euro per la manutenzione e che parte di queste ore fanno riferimento a pacchetti esercitativi per i quali l’aereo, al di là dell’utilizzo specifico, comunque deve necessariamente essere movimentato»

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi