Sono 9.400 i minori scomparsi in Italia nel 2018. Più della metà non sono stati trovati

sabato 25 maggio 17:00 - di Redazione

Nel 2018, in Italia, le Forze dell’ordine hanno avviato oltre 9.400 segnalazioni di ricerca di minori scomparsi. Di queste segnalazioni, il 48% si è risolto entro l’anno, con percentuali che oscillano dall’81% di ritrovamenti per i minori italiani al 35% per gli stranieri. La motivazione di scomparsa è quasi sempre la fuga volontaria, da casa o dagli istituti di accoglienza. È quanto emerge dai dati elaborati dalla Direzione centrale anticrimine della Polizia di Stato (Dac) in occasione della Giornata internazionale per i bambini scomparsi, che si celebra oggi. Secondo Telefono Azzurro, in Europa scompare ogni anno 1 milione di bambini. In Italia scompare in media un bambino ogni sette giorni, e solo il 18 per cento di questi viene ritrovato.

La percentuale di minori italiani scomparsi nel 2016 e che, al 31 dicembre 2018 sono stati ritrovati, arriva al 92%. Per le segnalazioni di minori stranieri, invece, i ritrovamenti sono del 34% nel 2016 e salgono al 38% per il 2017. I dati appaiono rilevanti se consideriamo che, nel triennio, a fronte di una flessione del numero di segnalazioni (3.077 nel 2016, 3.061 nel 2017, 2.541 nel 2018), la percentuale di minori italiani rintracciati è invece aumentata. Per i minori stranieri, invece, le segnalazioni di scomparsa si sono più che dimezzate (14.290 nel 2016, 10.923 nel 2017, 6.923 nel 2018), mentre le percentuali di ritrovamento sono rimaste più o meno stabili. Secondo i dati, nel rapporto tra minori scomparsi italiani e stranieri si rileva, nel 2018, una larga maggioranza di stranieri (73%). Nella maggioranza dei casi i minori scomparsi ancora da ricercare alla data del 31 dicembre 2018 appartengono alla fascia d’età 15-17, con percentuali più alte per i minori stranieri (oltre l’80%) rispetto agli italiani (oltre il 60%).

Da uno studio effettuato è emerso che, nel periodo 2016-2018, sono occorsi, in media, dai 22 ai 28 giorni per ritrovare il minore e che, nel 77% dei casi risolti, la conclusione è avvenuta in meno di 30 giorni. Dalla Polizia di Stato arriva anche un video con consigli utili per bambini e genitori. E’ importante “sensibilizzare l’opinione pubblica sul fenomeno, garantire che nessun minore scomparso venga dimenticato e che le ricerche non si interrompano mai”: questo l’impegno della Polizia di Stato insieme al Global Children’s Network – Rete globale per i minori scomparsi (Gmcn) coordinata dall’International Center for Missing & Exploited Children che riunisce 29 Paesi, ribadito con più forza oggi nella Giornata internazionale per i bambini scomparsi. Il Servizio Centrale Anticrimine della Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato si coordina con i membri del Gmcn per studiare e condividere le migliori pratiche di prevenzione, sensibilizzazione e conoscenza, per una risposta globale al fenomeno dei bambini scomparsi.

(Foto: World economic Forum)

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza